Furbata Kidd: rovescia una bevanda in campo per “guadagnare” un time-out

0
Photo: nydailynews.com

Nella partita di ieri sera tra Brooklyn Nets e Los Angeles Lakers, per la cronaca finita 99-94 per i Los Angelini, Jason Kidd si è inventato una mossa da “vecchia volpe”del parquet per poter usufruire di un time-out.

Il tutto ha avuto inizio dopo il primo tiro libero messo a segno da Jodie Meeks per il 96-94 a otto secondi dalla fine. In quel momento Kidd si è fatto volontariamente colpire dal suo giocatore Tyshawn Taylor finendo per versare un bicchiere di soda in campo per perdere tempo,visto che aveva finito i timeout a disposizione, per poter organizzare lo schema dell’azione successiva.

Così mentre il campo veniva ripulito, l’assistente John Welch ha avuto il tempo di spiegare ai suoi l’azione d’attacco da eseguire dopo il secondo tiro libero di Meeks;per la cronaca l’azione ha portato ad un nulla di fatto poiché la tripla di Pierce è finita sul ferro,negando così l’overtime ai Nets.

Davanti ai microfoni nel dopo partita Kidd ha minimizzato l’accaduto dicendo che è stato solo un incidente dovuto al pathos della partita e al sudore delle sue mani.

Tuttavia a smentirlo ci sono le immagini,in cui si sente chiaramente Kidd che si rivolge al giocatore dicendogli: “Colpiscimi”.

A sua volta anche Taylor ha cercato di discolparsi dicendo di non essersi accorto della bevanda tenuta in mano dal coach e di averlo urtato involontariamente. Cosa non si fa pur di cercare di vincere!

Qui il video dell’episodio:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here