Garnett a 360°: “Chiuderò la carriera ai Celtics, ma prima voglio vincere un altro anello”

0

Quando gli è stato chiesto se dopo questa stagione giocherà ancora, Garnett ha risposto sorridendo: “Devo affrontare un ‘uno contro uno’ per capire se il mio corpo ce la fa ancora a fare quello che voglio. Di conseguenza deciderò”.

La stella dei Celtics ha poi continuato affermando che è convinto che Boston possa ancora vincere un anello con l’aggiunta di un paio di cestiti giovani e promettenti: “Nella prossima stagione avremo bisogno di maggior freschezza, ma qualunque sia la squadra che verrà costruita, ho piena fiducia nel nostro allenatore e nel nostro sistema di gioco che ci consentirà di battere chiunque se siamo in forma. La salute è l’unico problema che può fermarci: comunque non vedo l’ora di tornare in campo e cercare di vincere un secondo anello”.

Garnett ha escluso l’ipotesi di giocare all’estero durante il lockout Nba: “Non ho mai preso in considerazione la possibilità di giocare lontano dall’Nba. Ho le idee chiare su  quello che farò e ho già deciso che non intraprenderò la strada che porta all’estero”.

Infine un’ultima battuta sul rinnovo del contratto di coach Doc Rivers: “Sono stato entusiasta che abbia prolungato il contratto con i Celtics. Penso che tutti gli atleti che giocano a Boston vogliano andare avanti con coach Rivers, dato che crediamo fortemente in lui e facciamo tutto quello che ci dice per migliorare”.