Giannis Antetokounmpo: “Kobe Bryant mi ha sempre detto che devo sacrificarmi se voglio vincere”

La star dei Bucks e due volte MVP Giannis Antetokounmpo ha rilasciato un’intervista ad una televisione greca.

di La Redazione

Giannis Antetokounmpo ha rilasciato un’intervista a Cosmote TV, una televisione greca. Ora il due volte MVP è già a Milwaukee, pronto ad iniziare il training camp.

Ecco gli argomenti più importanti trattati dal #34 dei Bucks.

“Qualche giorno fa ho perso una scommessa su un campetto e ho dovuto pagare una coca e un souvlaki. Voglio sempre essere il ragazzo da Sepolia, non l’MVP. Non impazzirò se non vincerò l’MVP, sette anni fa giocavo in A2 a Filathlitikos. Non mi sento un MVP, piuttosto mi sento dieci volte meglio quando posso fare qualcosa per la comunità”.

Sulle voci di un suo possibile approdo il prossimo anno ai Lakers. “LeBron è il migliore al mondo. MVP non c’entra nulla, lui è il migliore da 17 anni a questa parte. Se LeBron e Davis vogliono venire a Milwaukee, ne sarò felicissimo: non mi interessa essere il #1, il #2 o il #3″

Su suo fratello Kostas campione NBA due mesi fa con i Lakers (ha contratto two-way). “Chiedetegli quanto ero felice per lui. Quando mi ha chiamato in Grecia erano tipo le 6 della mattina, ma ho stappato una bottiglia di spumante per lui. Qualche anno io e i miei fratelli dormivamo tutti insieme in una stanza unica. Pensa ora la felicità di mia mamma”.

Kobe Bryant mi ha detto di sacrificarmi se voglio vincere ed essere grande. Sto lavorando per migliorare il tiro da 3, la percentuale ai liberi, giocherò più sul perimetro oggi. Credo in me stesso, ho lavorato duro e ora mostrerò i risultati”.

E infine sul suo futuro. “Giocherò fino a quando avrò quarant’anni, voglio vincere con la nazionale e in NBA. Non ho fretta ora, non voglio decidere per i miei compagni”.

Giannis Antetokounmpo ha tempo fino al 21 dicembre per firmare l’estensione al super massimo da 230 milioni fino al 2026.

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy