Houston Rockets e lega cinese, nascono degli attriti

Houston Rockets e lega cinese, nascono degli attriti

Il GM dei Rockets ha postato un tweet in cui si diceva vicino alle proteste di Hong Kong, la CBA non ha gradito.

di Marco Morandi

“Fight for Freedom. Stand with Hong Kong.”
Questo il tweet opera di Daryl Morey, general manager degli Houston Rockets, che non è andato giù alla CBA, la lega cinese con cui i Rockets sono in strettissimi legami dai tempi di Yao Ming.

La Chinese Basketball Association ha infatti dichiarato che sospenderà i legami con la franchigia texana a causa di questa esternazione di Morey; i Rockets hanno tra le loro divise anche una con ideogrammi, e James Harden è stato protagonista proprio di un tour in Cina durante l’estate. Al momento sono in Giappone per alcune gare di preseason contro i Toronto Raptors.

Il proprietario degli Houston Rockets, Tilman Fertitta, ha provato a gettare acqua sul fuoco con un tweet in cui dice che Morey non parla a nome dei Rockets e che la squadra è a Tokio per promuovere la NBA e non per fare politica, ma ha anche assicurato che la posizione di Daryl Morey all’interno dell’organizzazione non è assolutamente a rischio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy