Ibrahimovic dà il benvenuto a LeBron James: “Ora Los Angeles ha un Dio e un Re”

0
Jim Young

“Non voglio mai più sentirmi come mi son sentito quel giorno, portami nel posto che amo…” cantavano i Red Hot Chili Peppers nella loro “Under the bridge” dedicata a Los Angeles. Chissà che nelle cuffie di LeBron non sia risuonato l’eco delle parole di Kiedis, quando nelle ultime ore ha fatto la scelta che è probabilmente la più importante della sua carriera. Il Re si è legato mani e piedi al progetto dei Lakers (contratto di 4 stagioni), che dopo anni di anonimato sono pronti a riportare le luci dei riflettori allo Staples Center. Una notizia che era nell’aria ormai da tempo, ma che è arrivata prima del previsto e che ha inevitabilmente provocato un boom mediatico. Tra i primi a dare il benvenuto nella città degli angeli a James è stato Zlatan Ibrahimovic“Ora Los Angeles ha un Dio e un Re. Zlatan dà il benvenuto a LeBron James”. Poche ma significative parole per l’attaccante dei Galaxy, che come al solito ha risaltato il suo incredibile ego accogliendo la nuova stella di Hollywood.

[embedcontent src=”twitter” url=”https://twitter.com/Ibra_official/status/1013608033358774277″]