Il CEO degli Hawks farebbe partire la stagione a dicembre

Il CEO degli Hawks farebbe partire la stagione a dicembre

Per ovviare al declino di ascolti televisivi, secondo il CEO di Atlanta bisognerebbe far partire la stagione NBA con un paio di mesi di ritardo rispetto al solito.

di La Redazione

Steve Koonin, CEO degli Atlanta Hawks, era all’MIT Sloan Sports Analytics Conference e ha spiegato come, secondo lui, la NBA potrebbe porre un freno al declino degli ascolti televisivi spostando l’inizio della stagione da ottobre a dicembre: “La rilevanza fa fatturato. Dobbiamo dare importanza al prodotto, e le entrate si sistemeranno da sole. Spesso, all’inizio della stagione NBA, dobbiamo competere con quella che potrebbe essere considerata come la miglior partita del Thursday Night del football, perdiamo sistematicamente e ci chiediamo ancora perché? Perché a inizio stagione, c’è ancora un interesse relativo per la NBA. L’interesse c’è ora, adesso la gente ne parla.”

Secondo l’idea di Koonin, facendo partire la stagione due mesi dopo le finali si giocherebbero in agosto, e verrebbero immediatamente seguite dal Draft e dall’apertura del mercato di free agency. Inoltre, per lui, la NBA gioverebbe dalla messa in competizione con la Major League di baseball.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy