Jimmy Butler: “Non sono il migliore, ma lotto fino alla morte senza paura di nessuno”

Jimmy Butler: “Non sono il migliore, ma lotto fino alla morte senza paura di nessuno”

Le parole della stella dei Miami Heat.

di La Redazione

Jimmy Butler ha rilasciato una lunga intervista a Sports Illustratated in cui ha parlato del suo passato a Minnesota e Philadelphia, ma soprattutto del suo presente e futuro a South Beach.

Butler ha parlato anche dei suoi nuovi compagni, dai giovani Adebayo e Herro, fino al veterano Iguodala e al suo coach Spoelstra. Poi incalzato dal giornalista ha parlato anche di sé: “Per avere successo in NBA devi avere una grande etica lavorativa. Non è per tutti! Spoelstra vestiva una maglietta che diceva come non fosse per tutti. E non lo è, ma lo è per me!”

Jimmy Butler ha poi continuato, dicendo: “Non ho un talento divino, non sono il miglior tiratore, non sono il miglior ball handler. Nemmeno il più atletico. Né il più veloce. Però combatto, lotto su ogni pallone, sono duro in difesa e non cedo un millimetro. Questo è il mio talento, non ho paura di nessuno!”

Il #22 degli Heat sta mantenendo 20.5 punti, 6.8 rimbalzi, 6.2 assist e 1.7 rubate in 34′, faticando solamente dall’arco dove tira con il 24%

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy