Josh Jackson: “Lanciai una bottiglietta durante Malice at the Palace”

0

L’ala dei Suns Josh Jackson ha rivelato a The Undefeated che era presente quella pazza notte del 2004 a Malice at the Palace, nella più grande rissa della storia della NBA tra Pistons e Pacers.

“Avevo 8 anni e ricordo che ero all’altezza di metà campo ma intorno alla ventesima fila. C’era gente che si menava dappertutto e ricordo che Jermaine O’Neal era stato colpito da una sedia: è la cosa più vivida che ho nella mia memoria! Poi c’era Artest disteso sul tavolo degli ufficiali e la gente che continuava a lanciare di tutto in campo. Ammetto, pure io ho lanciato una bottiglia d’acqua”, ha detto il #20 dei Suns. Ha affermato di non essere impaurito della situazione, anche per il fatto che i suoi genitori si erano messi di fronte a lui per proteggerlo.

Ha poi parlato a AZCentral.com di come quella squadra che era campionessa NBA in carica rispecchiasse la città di Detroit, dove lui viveva: “Gli avversari sapevano che se dovevano affrontare i Pistons sarebbe stata una partita dura: nessuno pensava che sarebbe stata facile! La stessa cosa succede lontano dal campo per le strade della città”, ha concluso l’ala uscita da Kansas.