Josh Richardson: “Ci manca la voglia di gareggiare”

Josh Richardson: “Ci manca la voglia di gareggiare”

L’esterno dei Sixers tuona dopo l’ennesima sconfitta in questo inizio di stagione altalenante.

di Ario Rossi

Josh Richardson ha risposto alle domande dell’insider Keith Pompey del The Inquirer adducendo a problemi di spogliatoio per quest’inizio di stagione altalenante come quello dei Sixers, travolti ieri dai Pacers.

“Credo che manchi senso di responsabilità in spogliatoio e pure la voglia di gareggiare: quando siamo scesi in campo per vincere abbiamo battuto chiunque (come i Bucks a Natale) ma se scendiamo in campo solo per giocare spesso perdiamo: è proprio lì che dobbiamo ritenerci responsabili di quello che abbiamo fatto, invece non accade. Dobbiamo tutti fare un salto in avanti, me compreso”, ha detto il #0 ex Miami Heat.

I Sixers hanno cambiato nove giocatori su 17 in estate, ma restano molti dei problemi degli anni passati, cioè mancanza di responsabilità e di ammissione di colpa nelle sconfitte. Richardson ha rivelato che ogni giorno in spogliatoio si parla di questo problema, poi però non viene tradotto in campo, se non a volte. Invece in NBA bisogna essere costanti, viste le molte partite ravvicinate.

Dello stesso avviso di Josh Richardson sono anche Simmons e Harris, sebbene in modo leggermente più distaccato: “Dopo la pessima partita contro Indiana è difficile sedersi ed ammettere di chi è la colpa. Siamo tutti colpevoli. La cosa difficile è riuscire ad unirsi in queste difficoltà per spronarci a fare meglio. È un percorso lungo, saremo pronti quando ci sarà bisogno di essere uniti”, hanno detto l’australiano ed il #33.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy