Kyre Irving potrebbe partecipare alle Olimpiadi con l’Australia

0

 

Non tutti gli appassionati di basket e i tifosi di Cleveland sono a conoscenza di un aspetto che riguarda la star Kyre Irving: il rookie, infatti, ha la doppia cittadinanza, ovvero possiede sia quella americana che quella australiana.

Infatti, Kyre è nato mentre il padre giocava proprio in una società professionistica australiana di basket.

In pratica, ciò permette a Irving di fare una scelta, che dovrà realizzarsi entro qualche settimana: giocare o meno per l’Australia nei prossimi Giochi Olimpici?

Nel caso in cui accetti, Irving non potrebbe mai più vestire la maglia della nazionale statunitense in futuro (il rookie dei Cavs ha già vestito, infatti, la maglia a stelle e strisce con la rappresentativa under 18, ma la scelta da senior è tutta un’altra cosa).

Irving ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all’argomento: “Non ho ancora deciso, anche se la mia scelta dipenderà molto dalla volontà di riposarmi tutta l’estate o meno”.

Irving non è stato inserito dal selezionatore Bryan Colangelo nei venti giocatori che si giocheranno il posto per il team olimpico degli Usa. In realtà, però, il problema si estende al futuro: Irving potrebbe realmente togliere il posto ad uno tra Derrick Rose, Russell Westbrook, Chris Paul ed Eric Gordon e compagnia?

La prima stagione da rookie lo sta comunque premiando come il miglior giocatore dei Cavs, con 17,5 punti e 5 assist a partita.