La NBA ha recuperato 1.5 miliardi di $ nella bolla

La ripresa della stagione all’interno della bolla era costata circa 180 milioni di $.

di La Redazione

Quando a inizio marzo l’NBA si è fermata per il primo contagio da Covid-19, non si poteva immaginare come sarebbe andata a finire; circa 7 mesi dopo, la stagione si è conclusa nella bolla e la NBA è riuscita a contenere i danni.
Secondo Sportsbusinessdaily, infatti, gli introiti derivanti dalle gare giocate nella bolla sono quantificabili intorno al miliardo e mezzo di dollari, niente male tenendo conto che mettere in piedi tutto quanto è costato circa 180 milioni.

Oltre a riuscire a concludere la stagione e incoronare i campioni 2019/20, la NBA ha anche potuto adempiere agli obblighi contrattuali con molti degli sponsor. E nonostante i dati televisivi dei Playoffs siano scesi del 37% rispetto all’anno scorso, quelli delle visualizzazioni della post-season sui canali digitali sono saliti del 34%.

La soluzione della bolla NBA tutto sommato è riuscita a parare il colpo, ora si aspetta che la lega conferisca con tutte le squadre per conoscere il totale degli introiti mancati dall’interruzione della stagione; da questo dato si potrà calcolare il salary cap della prossima.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy