La NBA stanzierà 900 milioni per le franchigie

I soldi servono per evitare il tracollo finanziario dato dalla mancanza di spettatori nelle arene NBA.

di La Redazione

La pandemia ha colpito tutti, NBA compresa. Ma la lega di pallacanestro più importante al mondo ha già pensato ad un fondo per aiutare ognuna delle 30 franchigie.

Secondo il report di Sports Business Journal, la NBA è pronta ad elargire 900 milioni di dollari alle trenta squadre, quindi 30 milioni per ogni organizzazione. I soldi arrivano da grandi compagnie assicurative e da investitori privati.

Le franchigie possono fare di quei soldi ciò che vogliono, dallo stipendio dei lavoratori delle arene, alla sanificazione, ma anche piccoli miglioramenti delle strutture, ecc

Di fatto questo “sussidio” viene dato per appianare i grandi debiti derivanti dalla mancanza di introiti del pubblico. Molte squadre hanno deciso che giocheranno a porte chiuse, almeno inizialmente, altre faranno entrare un numero ristrettissimo di spettatori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy