La Western Conference NBA ai nastri di partenza

Analizziamo il mercato di ogni singola franchigia ad Ovest e facciamo le preview della Western Conference NBA, con tanto di pronostici.

di La Redazione

SOUTHWEST DIVISION

Fox Sports

di Antonio Santarsiero

DALLAS MAVERICKS     

PG – L.Doncic (J.Brunson, J.J.Barea, T.Terry)

SG – J.Richardson (T.Burke, J.Green, N.HintonTW)

SF – T.Hardaway Jr (W.Iwundu, T.BeyTW)

PF – K.Porzingis (D.Finney-Smith, M.Kleber, J.Johnson)

C – D.Powell (W.Cauley-Stein, B.Marjanovic)

 

Non è più tempo di considerare questi Mavericks un’outsider. Con un Doncic ormai calibro MVP, un secondo violino come Porzingis (infortuni permettendo) e un supporting cast decisamente ben costruito, sognare è lecito. Dallas riparte da una produzione offensiva di altissimo livello (primi per offensive rating la scorsa stagione: 115.9) e da una difesa non altrettanto efficace (18esimo defensive rating della lega). Per questo, con un mercato intelligente, si sono ricercati elementi che alzassero il livello dei possessi difensivi. E’arrivato Josh Richardson, classico 3&D, da Philadelphia (sacrificando Seth Curry), ed è stato firmato Iwundu: ottimo difensore, migliorato anche dall’arco (34% nell’ultima stagione ai Magic). Anche la scelta del rookie Josh Green (#18), prodotto di Arizona, sembra un ottimo fit: guardia atletica, buon difensore on ball e tiratore spot-up, potrebbe trovare da subito minuti nelle rotazioni di Carlisle. La conferma triennale di Trey Burke, invece, vuole colmare idealmente il vuoto lasciato da Curry in second-unit. Gli infortuni di Porzingis e Powell rimangono le principali incognite a breve termine (e non solo): a roster completo, però, Dallas può davvero volare alto.

Voto al mercato: 7/10

Pronostico: 43W-29L

 

Getty Images

HOUSTON ROCKETS 

PG – J.Wall (J.Grant, C.Clemons)

SG – J.Harden (S.Brown, B.McLemore, G.Green, M.JonesTW)

SF – D.House (E.Gordon, D.Nwaba, J.Tate, K.Martin Jr)

PF – P.J.Tucker (B.Caboclo, K.WootenTW)

C – C.Wood (D.Cousins)

 

Rivoluzione a metà. Si potrebbe definire così la offseason dei Rockets, che ha visto gli addii di D’Antoni e Morey (GM delle ultime 13 stagioni e profeta dello small ball) dopo la disfatta con i Lakers. Il destino di Houston, però, dipendeva da Harden e Westbrook: entrambi scontenti, determinati a cambiare aria. RW0 è stato accontentato, e Harden? La prima opzione del nuovo GM Stone è ricucire lo strappo, e anche il mercato dei Rockets va interpretato in quest’ottica. La firma di un lungo versatile come Christian Wood aggiunge soluzioni all’attacco senza tradire la filosofia dei 5-out. L’annuale a Cousins è una scommessa affascinante, così come l’arrivo di John Wall. Sono altrettanti messaggi a Harden sulla volontà di rimanere una contender. Basterà? Difficile crederlo. La coesistenza tra Harden e Wall (che non gioca una partita da dicembre 2018) non è scontata. In più, nel roster non mancano le incognite. Il sacrificio di Covington – spedito a Portland – rischia di costare in termini difensivi, anche al netto del mercato in entrata (Brown, Nwaba, lo stesso Wood). In panchina, Eric Gordon viene da un’annata deludente e il frontcourt ha gli uomini contati. In assenza di un chiaro commitment dell’uomo-franchigia, forse meglio ripartire massimizzando le contropartite. Le 3 prime scelte accumulate finora (da Blazers, Pistons e Wizards) sono già un buon inizio.

Voto al mercato: 6/10

Pronostico: 39W-33L

 

Getty Images

MEMPHIS GRIZZLIES   

PG – J.Morant (D.Melton, T.Jones)

SG – D.Brooks (D.Bane, G.Allen, J.Konchar, M.Guduric)

SF – K.Anderson (J.Winslow, M.Hezonja, S.McDermottTW)

PF – J.Jackson Jr (B.Clarke, X.Tillman, K.TillieTW)

C –  J.Valanciunas (G.Dieng, J.Porter)

 

Nessuno scossone nella offseason dei Grizzlies. Memphis riparte dai playoffs sfiorati nella bolla di Orlando, dal talento di Morant (fresco di ROTY) e da un roster di buon livello, impreziosito da elementi come Jackson Jr e Brandon Clarke. Avere piazzato due giocatori (Morant e Clarke) nell’all-rookie è già una riprova della bontà del percorso intrapreso. Coach Jenkins spera di poter contare anche su Winslow, ancora frenato da un infortunio all’anca. Oltre all’ex Heat, destano curiosità i rookies Desmond Bane (#30) e Xavier Tillman (#35). Occhi su Bane in particolare: guardia/ala forte fisicamente, buon passatore e tiratore letale (44% dall’arco nell’ultima stagione a TCU), rischia di essere una delle steals del Draft 2020. Le operazioni di contorno – l’arrivo di Hezonja dai Blazers, i rinnovi di Melton, Porter e Konchar – puntellano una panchina che ha visto le partenze di Tolliver e Josh Jackson. Nessuno strappo, ma crescita graduale: il miglioramento dei Grizzlies passa dalla maturazione di Morant e dall’evoluzione del suo gioco, ancora troppo istintivo, oltre che dal pieno recupero di JJJ. I playoffs rimangono un obiettivo ma non un obbligo per Memphis, che può permettersi di ragionare a scadenze più ampie.

Voto al mercato: 6/10

Pronostico: 35W-37L

 

Getty Images

NEW ORLEANS PELICANS

PG – L.Ball (K.Lewis Jr, N.Alexander-Walker)

SG – E.Bledsoe (J.J.Redick)

SF – B.Ingram (J.Hart, S.Thornwell, N.MarshallTW)

PF – Z.Williamson (N.Melli, W.Gabriel, J.Uthoff)

C – S.Adams (J.Hayes, W.Hernangomez, W.MagnayTW)

 

Una offseason ancora orientata al futuro, ma non solo. La trade con i Bucks per Jrue Holiday ha fruttato a New Orleans ben 3 prime scelte future e due pick swaps, oltre a Bledsoe e George Hill. Una prima scelta proveniente da Denver è poi stata inserita in un pacchetto (insieme allo stesso Hill e ad altri) per arrivare a Steven Adams. Iniezioni di esperienza, dunque: segno che gli obiettivi di NOLA non si limitano al lungo termine. L’estensione al massimo salariale per Ingram è un altro pilastro dell’edificio in costruzione, che però si regge in buona misura sulle (fragili) ginocchia di Zion Williamson. Il primo obiettivo dei Pelicans rimane quello di recuperare (e preservare) l’integrità fisica di Zion, anche attraverso un possibile cambio ruolo. All’esperto Van Gundy anche il compito di rilanciare un diamante grezzo come Jaxson Hayes, dopo un’annata non all’altezza del potenziale. Capitolo rookies: da tenere d’occhio Kira Lewis Jr (scelta #13), point-guard uscita da Alabama. Infine, una menzione per Melli: le caratteristiche di Nik lo rendono quasi unico nel frontcourt dei Pelicans, e dovrebbero fruttargli un minutaggio adeguato. New Orleans può puntare ai playoffs, ma non centrarli non sarebbe un dramma: la strada è tracciata e promette bene.

Voto al mercato: 6,5/10

Pronostico: 34W-38L

NBA.com

SAN ANTONIO SPURS

PG – D.Murray (L.Walker IV, T.Jones)

SG – D.White (P.Mills, K.Johnson, Q.WeatherspoonTW)

SF – D.DeRozan (D.Vassell, L.Samanic, K.Bates-DiopTW)

PF – L.Aldridge (R.Gay, T.Lyles)

C – J.Poeltl (T.Zeller, D.Eubanks)

 

Si avvia con ben poca hype la stagione degli Spurs. La delusione per il mancato accesso ai PO (interrompendo una striscia di 22 stagioni consecutive in postseason) non ha prodotto scossoni, ma è stata assorbita con calma quasi rassegnata. L’esercizio della player option da parte di DeRozan, d’altra parte, ha tolto spazio di manovra al front office, che si è limitato a rinnovare i contratti di Poeltl e Eubanks (triennale ad entrambi) e a riempire le caselle dei two-way con Weatherspoon (già agli Spurs lo scorso anno) e Bates-Diop. Alla trade deadline qualcosa si muoverà necessariamente, viste le numerose scadenze di contratto (su tutti Aldridge, Gay e lo stesso DeRozan), ma questa rimane una stagione di transizione. Sguardo al futuro, dunque: alla free agency 2021 e allo sviluppo dei giovani già in roster, a partire dai due rookies Devin Vassell (scelta #11 da Florida State) e Tre Jones (#41 da Duke). Due scelte à la Popovich: giocatori di mentalità e di grande attitudine difensiva, il primo dei quali (Vassell) già pronto all’impatto fisico con l’NBA. Con la partenza di Belinelli e Forbes, potrebbero esserci minuti per entrambi. Obiettivi a breve termine: per San Antonio i playoffs sembrano fuori portata, ma con Pop mai dire mai.

Voto al mercato: 5/10

Pronostico: 31W-41L

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy