Lakers, LeBron James punta al secondo anello: “Possiamo vincere ancora”

Così la stella dei Los Angeles Lakers LeBron James a Road Trippin’, il podcast di due suoi ex compagni ai Cavaliers come Richard Jefferson e Channing Frye, insieme ad Allie Clifton.

di La Redazione

”Possiamo ripeterci, possiamo assolutamente vincere ancora, è molto chiaro ai miei occhi”. Così la stella dei Los Angeles Lakers LeBron James a Road Trippin’, il podcast di due suoi ex compagni ai Cavaliers come Richard Jefferson e Channing Frye, insieme ad Allie Clifton.

”La cosa più importante? La salute, star bene, lontani dagli infortuni. E quindi la fortuna, quella di poter restare sani per tutto il corso della stagione”, ha aggiunto il ‘prescelto’ che ha poi salutato i compagni di squadra che sono andati via: “Che abbiano giocato zero o 35/40 minuti, quando vinci un titolo assieme qualcosa ti lega per sempre”, ha detto ricordando Danny Green, Rajon Rondo, Dwight Howard e JaVale McGee, non più a Los Angeles. Il vincitore di 4 titoli Nba ha speso belle parole sui nuovi arrivati in gialloviola. ”Ci siamo ringiovaniti. Abbiamo preso una point guard di 27 anni come Schroder; ha 27 anni anche Montrezl Harrell, che l’anno scorso ha vinto il premio di sesto uomo dell’anno Nba. E poi c’è Marc Gasol, uno che in passato è stato il miglior difensore Nba, uno dall’altissimo quoziente di intelligenza cestistico: io lo so bene, per tutte le volte che l’ho affrontato non solo nella Nba ma anche sfidando la sua nazionale spagnola”. E proprio parlando di Gasol, LeBron non chiude la porta al ritorno del fratello Pau, per una chiusura di carriera da libro cuore: ”Vedremo, può essere… perché no? Vedremo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy