Lebron pronto a non giocare se Sterling rimane

0
nypost.com

È la notizia più diffusa delle ultime settimane, Donald Sterling, è stato multato ed allontanato dalla Nba a causa di una intercettazione telefonica nella quale il proprietario dei Clippers chiede alla propria ragazza di non portare persone di colore ad assistere alle partite. Un vero è proprio scandalo razzista che è stato riportato dalla stampa di tutto il mondo.

Sterling ha assunto uno staff di avvocati per porre causa alla National Basketball Association che lo invitato a vendere il prima possibile la franchigia.

cbssports.com

Diversi giocatori sembrano voler boicottare l’inizio della prossima stagione nel caso in cui Sterling abbia ancora a che fare con i Los Angeles Clippers. Come dichiarato da Roger Mason Jr., vicepresidente dell’associazione dei giocatori, anche Lebron James non avrebbe intenzione di scendere in campo la prossima stagione con Sterling ancora a capo di una franchigia Nba. “Se la situazione non verrà risolta per l’inizio della prossima stagione, non vedo come noi potremmo giocare a pallacanestro.” – dice Roger Mason Jr. – “Abbiamo rappresentanti dei giocatori, membri del comitato esecutivo, leader delle squadre, dicono tutti la stessa cosa: se Sterling è ancora al suo posto, noi non giochiamo.” E riguardo a James dice: “Ero giusto nello spogliatoio tre o quattro giorni fa. Lebron ed io ne abbiamo parlato. Lui non ha intenzione di giocare se Sterling sarà ancora un proprietario.”