Los Angeles Lakers show! LeBron James e compagni asfaltano i Rockets e volano in finale di Conference

Los Angeles Lakers show! LeBron James e compagni asfaltano i Rockets e volano in finale di Conference

Nessun dubbio in questa gara 5. I Lakers asfaltano i Rockets e si assicurano la finale di Conference.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Gara 5 tra Los Angeles Lakers e Houston Rockets, con la serie sul 3-1 per i Lakers. I Rockets allungaranno la serie con orgoglio o sarà già eliminazione?

Quintetto Los Angeles Lakers : James, Green, Caldwell-Pope, Morris, Davis.

Quintetto Houston Rockets: Westbrook, Harden, Gordon, Covington, Tucker

Pronti partenza e via, subito un parziale in favore dei Lakers. La squadra guidata da LeBron James ed Anthony Davis parte forte e la partenza è così grazie alle triple. LeBron è inmarcabile uno contro uno e sugli scarichi si fanno trovare pronti a turno Green, Morris e Caldwell-Pope. 13-2 di parziale per i gialloviola e timeout obbligatorio per i Rockets. La musica al rientro in campo non cambia. I Lakers continuano a bombardare da 3 punti, LeBron James è un uomo missione. James Harden, costantemente raddoppiato dagli avversari, è completamente fuori partita, come Russell Westbrook, brutta copia del giocatore visto dominare ad OKC. Dopo 12 minuti, è +15 Lakers. Gli uomini di Frank Vogel tirano con un irreale 7 su 12 da 3 punti e con un Anthony Davis con… 0 punti e o tiri tentati dal campo!

Al rientro in campo nel secondo quarto, i Rockets piazzano subito un parziale di 7-0. Le urla di D’Antoni sembravano aver svegliato una squadra che sembrava già con un piede fuori dalla bolla di Orlando. I Lakers si “addormentano” ma trovano energie nuove dalla panchina. Caruso è il solito mastino difensivo, incollato a James Harden ed anche Horton-Tucker ha un ottimo impatto, ben imbeccato da LeBron James. Il Barba però non è d’accordo e si carica la squadra sulle spalle, anche forzando spesso in attacco, ma mantenendo il distacco sotto la doppia cifra di svantaggio.  Si va all’intervallo lungo sul +11 Lakers, in controllo ma sempre con qualche rischio di troppo e la partita mai chiusa definitivamente.

Che partita di Markieff Morris! L’ex Suns è un cecchino dalla lunga distanza (4 su 4) e permette ai Lakers di risolvere alcuni attacchi difficoltosi con il suo tiro da 3 punti. Problemi di falli per i Rockets, con Covington che commette subito il quarto fallo, insieme ad altri giocatori a 3 falli (tra cui PJ Tucker). Partita di parziali e controparziali, e in un amen è di nuovo +16 Lakers. I Rockets sono solo Harden e l’energia sembra spegnersi definitivamente per gli uomini di D’Antoni. L.A. preme sull’acceleratore, aumenta di nuovo i ritmi della partita e chiude il terzo quarto sul +26. Mancano 12 minuti al termine di questa gara 5, ma Harden e compagni sembrano aver già alzato bandiera bianca.

L’ultimo quarto è una lenta agonia verso l’eliminazione da parte dei Rockets, mentre si respira grandissimo entusiasmo in casa Lakers. Scarto medio di vantaggio sui 30 punti per la squadra californiana, già con la mente alle finali di Western Conference, che mancava da ben 10 anni. Poca pallacanestro e tanto nervosismo da parte degli Houston Rockets, in particolare Russell Westbrook e quella volontà di tornare al più presto negli spogliatoi con una partita già conclusa da numerosi minuti. Il finale è puro garbage time. I Lakers tornano dopo 10 anni in finale di Conference e aspettano la vincente tra Clippers e Nuggets.

 

LOS ANGELES LAKERS – HOUSTON ROCKETS  119-96 (35-20, 27-31, 33-18, 24-27)

MVP BasketInside: LeBron James. Un uomo in missione. Letteralmente unstoppable. 29 punti, 11 rimbalzi e 7 assist che non descrivono il livello di dominio della partita che ha avuto il 23 dei Lakers. Attenzione, perché il lavoro del Re non è assolutamente terminato, anzi è appena iniziato.

Los Angeles LakersMorris 16, Davis 13 (11 rimbalzi), James 29 (11 rimbalzi), Green 14, Caldwell-Pope 10, Kuzma 17, Rondo 3, Caruso 5, Horton-Tucker 9, JR Smith, McGee, Howard 3.  All: Vogel.

Houston Rockets: Tucker 8, Covington 5, Westbrook 10, Gordon 5, Harden 30, Green 13, McLemore 9, Rivers 9, Clemons 7, Frazier,  All: D’Antoni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy