Matthew Dellavedova sta pensando al ritiro?

Il play australiano non gioca da quasi due mesi per un trauma cranico.

di La Redazione

Matthew Dellavedova ha subito un trauma cranico il 12 dicembre – una gara di preseason – e da lì non è più guarito. Secondo The Athletic ed altre fonti, il play australiano starebbe pensando al ritiro.

Nelle ultime settimane, Dellavedova ha provato a prendere parte ad allenamenti di bassa intensità ma dopo qualche momento “sotto sforzo” inizia a girargli la testa ed avere vertigini, segni inequivocabili che il trauma c’è ancora.

Lo scorso anno Matthew Dellavedova è sceso in campo 57 volte con medie di poco sopra ai 3 punti e 3 assist. La sua nazionale l’ha inserito nei pre-convocati per Tokyo 2020.

Considerando che ha firmato un annuale al minimo a 2.2 milioni e la stagione regolare finisce tra poco più di due mesi, è possibile che il suo tempo in campo sia finito, nonostante abbia solo 30 anni. Vedremo nelle prossime settimane, di sicuro il suo primo obiettivo è guarire e provare ad entrare nella squadra australiana già qualificata alle Olimpiadi.

Dellavedova ha vinto il titolo NBA 2016 con i Cavaliers dove ha giocato la maggior parte della sua carriera, a parte una parentesi biennale ai Milwaukee Bucks.

Cleveland.com
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy