Mitchell Creek ha debuttato in NBA per scelta del coach avversario

Mitchell Creek ha debuttato in NBA per scelta del coach avversario

L’australiano ha firmato un contratto di 10 giorni con i Nets.

di Filippo Miosi

L’australiano Mitchell Creek ha firmato qualche giorno fa un decadale con i Brooklyn Nets e forse nemmeno lui si immaginava di debuttare in questo modo in NBA. Il tutto è successo molto velocemente nel derby contro i Knicks quando Hollis-Jefferson si è infortunato e non ha potuto tirare i due liberi che gli spettavano: in NBA vige la regola che in questi casi è l’allenatore avversario a scegliere colui che batterà i liberi, per evitare che giocatori poco bravi dalla lunetta fingano infortuni per far tirare i liberi a sostituti più capaci. Allora coach Fizdale ha scorso la lista dei giocatori disponibili dei Nets e l’ultimo era proprio Creek: lui entra, sbaglia il primo – “ero nervosissimo”, dichiarerà poi – e segna il secondo, suo primo punto in NBA. Rimessa, palla deviata fuori dopo soli 2″ di gioco: coach Atkinson lo richiama in panchina e non rientrerà più.

I suoi compagni in panchina lo hanno omaggiato come se fosse stato il miglior giocatore della partita. Tutto molto veloce per l’australiano che ha ammesso di essere stato contentissimo di poter debuttare in NBA, anche se per pochissimo tempo. Queste le parole scritte sul suo profilo Twitter:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy