NBA a Seattle e Las Vegas? Forse, ma c’è un prezzo

Da anni si parla di un ritorno dell’NBA a Seattle, o di un’espansione in una nuova città come Las Vegas o Città del Messico; la NBA chiede 2.5 miliardi di $ per renderlo realtà.

di Marco Morandi

La NBA sta prendendo in considerazione la possibilità di un paio di squadre nuove, le cosiddette “expansion team”, e in cima alla lista si legge il nome di Seattle; la NBA potrebbe tornare lì e/o esplorare nuovi lidi come Las Vegas, Città del Messico, Kansas City, o Louisville.

Tutto questo però avrebbe un costo, e anche piuttosto alto: 2.5 miliardi di $ per ciascuna nuova squadra. Prima della pandemia, Forbes aveva valutato le franchigie NBA e solo 7 di queste valevano almeno quella cifra, e il prezzo più alto pagato per acquistarne una è stato 2.35 miliardi di $, spesi nel 2019 per i Nets.

L’ultima espansione in NBA risale al 2004, quando Charlotte tornò a far parte del campionato con i Bobcats. Seattle è sempre rimasto un mercato appetibile dopo il trasferimento dei Supersonics a Oklahoma City, ma anche l’idea di allargarsi verso nuovi orizzonti stuzzica l’NBA.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy