NBA, Goran Dragić: il talento brilla ancor più intensamente

NBA, Goran Dragić: il talento brilla ancor più intensamente

La guardia slovena in off-season potrebbe in teoria cambiare squadra, ma intanto i Miami Heat si godono un Goran Dragic a livelli celestiali.

di Mitja Stefancic

Non è passato inosservato il prezioso contributo di Goran Dragić durante le ultime gare disputate con i Miami Heat, che è stato secondo molti giornalisti sportivi tra i più determinanti tra le fila della squadra del Florida, la quale, avendo eliminato i Milwaukee Bucks (4-1), disputerà la finale di conference. Per il giocatore sloveno sarà dunque la seconda finale di conference dopo quella disputata in passato con la maglia dei Phoenix Suns.

Nel corso degli anni il talento di Lubiana, che in molti danno ormai a fine carriera, ha disputato oltre 750 partite ufficiali in NBA, totalizzando una media di 13.7 punti, 4.8 assist e 3 rimbalzi a partita. Va però notato che Goran è migliorato molto nel corso degli anni, dimostrando una crescita costante sia nelle statistiche sia per quanto riguarda la presenza in campo – ovvero i fattori quali carisma, sangue freddo e determinazione, che non si possono catturare attraverso delle semplici statistiche. Nel corso della stagione 2013/14 è risultato tra tutti il giocatore che in NBA ha fatto il maggiore salto di qualità per quanto riguarda il gioco e il contributo alla propria squadra. Ma è quest’anno che Dragic ha alzato l’asticella, prima in regular season (16 punti e 5 assist di media) e poi nei Playoffs, dove Miami ha perso solo una partita su nove e il “dragone” ha segnato 21.2 punti, 4.4 rimbalzi e 4.7 assist, tirando con il 38% dall’arco ed un ottimo 56.2% di percentuale reale al tiro.

Saranno dunque soddisfatti a Miami, che in offseason proverà sicuramente a dare fiducia alla guardia slovena anche a livello contrattuale. E Goran Dragić sta dal canto suo ripagando gli Heat con prestazioni importanti sul campo – in quella che nel gergo economico si definisce una situazione “win win”, dove a godere dello spettacolo sono tutti gli appassionati della palla a spicchi – anche quelli che il basket professionistico lo seguono da semplici spettatori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy