NBA, tre scenari per la ripresa della stagione

NBA, tre scenari per la ripresa della stagione

Ovviamente in sede unica, probabilmente nel Walt Disney Land Resort.

di La Redazione

La NBA sta discutendo come riprendere, e finire, la stagione. Ci sono tre possibili scenari sul tavolo, come anticipato da Dudley e Green. L’unica cosa certa è che si giocherà in una sede unica, probabilmente il Walt Disney Land Resort di Orlando.

  • A. Arrivare alla soglia delle 70 partite per ogni squadra (ne mancano tra le 5 e le 7), limite minimo per i diritti TV e poi giocare Playoffs normali. Si inizierebbe a giocare ai primi di luglio, dopo circa 3 settimane di allenamenti.
  • B. Tornei in entrambe le Conference tra le squadre in lizza per l’ottavo posto, con le altre che nel frattempo giocano amichevoli.
  • C. Partire direttamente con i Playoffs, seguendo le classifiche congelate al momento dello stop. Questo si userebbe nel caso si sia costretti a riprendere ad agosto.

Secondo Mike Fisher di Sports Illustrated, la NBA sembra fortemente orientata verso la prima possibilità. Ne sapremo di più nei prossimi giorni, visto che il commissioner Adam Silver si è dato fino ai primi di giugno per prendere una decisione ufficiale.

Spencer Dinwiddie lancia un possibile 21 giugno per la ripresa degli allenamenti – prima è difficile, visto che molti dovranno fare la quarantena – mentre si dovrebbe tornare in campo verso il 15 luglio. La prossima stagione sembra quasi certo che inizi a Natale 2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy