New York Knicks: come ottenere Davis, Durant ed Irving

0
Heavy.com

I primi giorni del Luglio 2019 si preannunciano ricchi di colpi di scena; già adesso, l’NBA è in fermento e colpita da un’onda anomala di fantamercato, tra rumors, ipotesi e supposizioni.

Anthony Davis, già chiacchierato ampiamente durante la stagione, è uno dei pezzi pregiati, sebbene i New Orleans Pelicans, tramite la voce del nuovo GM David Griffin, non vogliano farlo partire, forti della recente “pesca” alla Lottery, che gli frutterà Zion Williamson.

Ovviamente, queste dichiarazioni sono volte anche ad aumentare il prezzo dello stesso, con una frattura fra giocatore e ambiente che pare abbastanza insanabile. Tra le varie pretendenti, vi sono soprattutto i New York Knicks, desiderosi di risalire la china in un battibaleno e promettendo scintille in free agency.

Potenzialmente i Knicks potrebbero ottenere sia Davis, che Kevin Durant e Kyrie Irving (due tra i free agents più ambiti dal 1°Luglio).

Andiamo a spiegare come.

empire sports media

Davis potrebbe arrivare via trade (guadagna 27.1 milioni per il prossimo anno, più 4.1 di “trade bonus”). Ora supponiamo che i Knicks firmino sia Durant che Kyrie Irving ($ 32,7 milioni nel 2019-20, con un totale di $ 141 milioni in quattro anni). Le cose si fanno un po ‘più complicate qui, perché non avrebbero abbastanza spazio per assorbire il contratto di Davis. Avrebbero bisogno di creare almeno $ 70 milioni in cap room per firmare sia Durant che Irving, ma non avrebbero lo spazio sufficiente per lo stipendio di Davis. Se Davis dovesse accettare di rinunciare al trade bonus di 4.1, avrebbero risparmiare almeno $ 21,6 milioni sul salary cap. Se non lo fa,  avrebbero bisogno di risparmiare almeno $ 24,8 milioni sul salary cap.

Il trade bonus di Davis potrebbe influenzare tutto: per quanto possa sembrare controverso, New York potrebbe potenzialmente guadagnare flessibilità  esercitando le opzioni di squadra di Trier, Jenkins, Ellenson e / o Garrett. Così possono creare fino a $ 72,5 milioni di cap room, hanno solo bisogno di $ 70,0 milioni per firmare sia Durant che Irving. L’esercizio di tutte queste ultime tre opzioni lascerebbe comunque New York con $ 70,1 milioni di spazio – sufficiente per firmare entrambi i giocatori, dando loro altri $ 5,1 milioni di stipendi negoziabili. Questo potrebbe rivelarsi importante se Davis richiedesse il suo pieno trade bonus perché i Knicks non avrebbero abbastanza cap dopo aver firmato Durant e Irving per scambiare per lui a meno che non esercitino almeno una delle opzioni:

  1. Se Davis rinuncia al suo trade bonus, i Knicks potrebbero raggiungere i $ 21,6 milioni mettendo insieme vari pacchetti di giocatori, incluso un pacchetto con RJ Barrett (probabile terza scelta), Frank Ntilikina, Dennis Smith Jr. e Damyean Dotson, insieme a Jenkins ed Ellenson.
  2. Se Davis non rinuncia al suo trade bonus , New York potrebbe  includere Kevin Knox nel pacchetto qui sopra. In entrambi i casi, possono (e probabilmente dovranno) includere future scelte del primo round. Ne hanno sei nei prossimi quattro Draft ma non possono scambiare le loro prime scelte negli anni successivi.

Per quanto riguarda le tempistiche, i Knicks avrebbero prima bisogno di firmare Durant e Irving, quindi completare la trade per Davis. Dovrebbero anche firmare Barrett al suo contratto di rookie-scale, e poi aspettare 30 giorni per essere scambiato.

Al completamento, avrebbero solo la mid-level exception ($ 4,8 milioni) e le soluzioni minime per veterani per completare il resto del roster.

Perchè non includere Mitchell Robinson? Potrebbero includerlo al posto di Barrett, ma dovrebbero includere tutto il roster insieme a lui. I Knicks tuttavia, sono restii a cedere sia Robinson che la terza scelta.

Ovviamente è fantamercato, ma in un’estate così ricca di spunti, teniamoci pronti a tutto.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here