Non solo Poole, i Golden State Warriors confermano anche Andrew Wiggins fino al 2027

0
Getty Images

In rapida sequenza i Golden State Warriors hanno blindato prima Jordan Poole e poi Andrew Wiggins per i prossimi 5 anni: questa è l’ultima stagione del precedente contratto e dalla prossima scatta l’estensione. L’ala canadese è stato un fattore nella conquista del titolo NBA 2022 – oltre 17 punti di media e quasi il 40% da 3 – e la dirigenza lo ha confermato per 4 anni a 109 milioni che, sommati ai 34 di quest’anno, vogliono dire 143 milioni fino al 2027. C’è una player option nell’ultimo anno di contratto.

Con queste due firme, i Warriors pagheranno la cifra folle di 483 milioni di luxury tax nella stagione 2023/24 se il roster dovesse essere confermato.