Polemica in Miami-Toronto: l’arbitro ammette l’errore dopo la gara

Polemica in Miami-Toronto: l’arbitro ammette l’errore dopo la gara

Ha chiamato un flagrant ad Olynyk, ma avrebbe dovuto fischiare fallo normale.

di La Redazione

Ieri di è giocata una Miami-Toronto che, dopo una lunga rimonta dal -17 Heat, ha visto la squadra di coach Spoelstra recuperare e andare avanti. Alla fine, però, hanno vinto i Raptors di un indiavolato Fred VanVleet.

Sul 92-92 con oltre 7′ da giocare, l’arbitro Tre Maddox ha chiamato fallo al canadese Olynyk per una manata involontaria sul volto di Lowry. Il primo arbitro David Guthrie ha alzato l’entità da normale a flagrant, dopo aver rivisto le immagini al replay. A fine gara, però, ha ammesso che riguardando l’azione in spogliatoio, quello doveva restare un fallo normale: “Al tavolo sembrava davvero che avesse colpito in volto Lowry e che quindi centrasse i criteri del flagrant-1, ma riguardando più volte le immagini post partita e ripensandoci a mente fredda, penso che non avremmo dovuto dare un flagrant”.

Quella chiamata (qui il video) è costata due liberi, segnati, più canestro sulla successiva rimessa, per un totale di 4 punti. La partita è terminata 107-103.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy