Silver: in futuro squadre in Europa. Sponsor è “inevitabile”

0
il commissioner Adam Silver durante la conferenza della due giorni di Londra. foto tratta da www.wsj.com

E’ un Adam Silver aperto a tutto quello che si è presentato a Londra a seguito di Knicks e Bucks per l’ormai consueta tappa europea dell’Nba.

Le parole rilasciare dal commisioner alla stampa fanno presagire ad una lega in espansione tanto sotto il profilo delle squadre, quanto dal punto di vista del marketing.

In sintesi, secondo le dichiarazioni di Silver nei prossimi anni potremmo vedere le sponsorizzazioni sulle maglie dei team (tanto odiate  dai fan, quanto evidentemente redditizie):

“Io viaggio molto e vedo che questo modello di lavoro qui è un completo successo. In questo modo avremmo ulteriori entrate e inoltre coinvolgeremmo le aziende già associate all’Nba che vogliono avvicinarsi ulteriormente alla società ed ai giocatori”.

La novità più grande però potrebbe giungere però proprio dal vecchio continente, sotto forma di 4 nuove squadre europee che potrebbero aggiungersi alle 30 franchigie già esistenti in Nba:

La mia sensazione è che la Nfl sia più avanti di noi per pensare di creare una squadra a Londra. Loro giocano solo una volta a settimana e nel loro campionato vengono disputate meno partite rispetto alla Nba.Sarebbe difficile per noi avere una sola  squadra in Europa . Dovremmo mettere entrambi i piedi per terra. Ciò significherebbe avere quattro franchigie in Europa “ .