SLAM & DUNK: (H)omer Asik e Parsons Project

0
static.foxsports.com

In un caffè sulla Main Street di Houston..

SLAM: Ho una confessione da farti: credo di essermi innamorato di Chandler Parsons. La sua eleganza, il suo stile, la sua bella pettinatura, la sua capacità di essere utile alla squadra senza essere ingombrante. Mi piace persino il suo contratto, così leggero che il salary cap nemmeno se ne accorge e può sopportare i milioni regalati agli altri.

DUNK: Visto come ti guardi la cameriera direi che è più probabile che ti sia innamorato di lei. Però devo ammettere che se rinasco cheerleader un pensierino a Parsons lo faccio anche io. Il fatto è che è proprio piacevole averlo in squadra. Al massimo scoatta un pizzico quando infila una tripla, ma per il resto non gli si può dire nulla. Nemmeno fighetta, perché comunque è uno molto più tosto di quello che il ciuffo farebbe pensare..

S.: Sì è vero mi piace di più la cameriera, però Parsons.. Ne vorrei dieci come lui! E’ l’unico che mi esalta. Come faccio a farmi stare simpatico Howard, il gigante dal cuore moscio? O Harden, l’unico milionario che no si può permettere né le  lamette da barba né un barbiere? Non ci riesco nemmeno con Lin, per quanto la sua storia di sfigato che va ad Harvard per giocare a basket non sapendo che da lì escono solo i futuri presidenti degli Stati Uniti, viene ripreso da un marciapiede da D’Antoni che lo fa giocare per disperazione e diventa l’idolo di un’intera nazione, Taiwan. Certo ci sono i Patrick Beverley e i Terrence Jones, ma è come guardare Guerre Stellari perché ti piace il personaggio di Lando Calrissian.

D.: E chi è?

S.: Ma come chi è!!! L’amico di Han Solo che lo tradisce vendendolo al cacciatore di taglie Boba Fett e poi si pente e si unisce alla resistenza contro l’Impero ma nel frattempo hanno surgelato Han Solo dentro una bara di grafite..

D.: Timeout! Io di Guerre Stellari ricordo solo il bikini della principessa, quindi è inutile che vai avanti! Piuttosto, abbiamo un problema.

S.: Houston, abbiamo un problema! Mi sembra di averla già sentita..

D.: Dai che è una cosa seria! Asik se ne vuole andare.

S.: Ma chi? Quel turco troppo cresciuto con la faccia da cartone animato che faceva la panchina pure ai Bulls? Giusto Omer si poteva chiamare…Omer Simpson Asik…speriamo solo non si porti via anche Bart e Lisa. Può tenersi Marge e Maggie se vuole. E pure il nonno.

D.: Ma poveraccio, l’abbiamo trattato pure male. Lo scorso anno da solo teneva in piedi tutta la baracca sotto canestro, e mai una pacca sulla spalla, un gesto di affetto, un bravo continua così. Piuttosto gli abbiamo comprato il centro più forte della Lega. E gli dicevamo pure no, non ti preoccupare, mica stai in panchina. Ti facciamo giocare! Come Sampson e Olajuwon. Come Parish e McHale.

S.: Peccato che quelli erano fenomeni che potevano tranquillamente giocare insieme. Un post alto e un post basso, uno che si allarga ed uno che sfrutta lo spazio. Secondo me quando li vede giocare insieme a McHale gli viene voglia di rimettersi la canotta e fargli vedere come si fa: Asik e Howard se li piazzi a più di un braccio dal canestro si perdono. Superman se lo fai partire dal post alto pensa che deve tirare i liberi e si spaventa, e il turco semplicemente non ha mai imparato quel paio di movimenti che bastano per fare una dignitosa figura quando ti ritrovi da quelle parti.

D.: Che poi, Howard che lo abbiamo preso a fare? A quelle cifre poi…Ti dico come la penso io. In estate dovevamo prendere Josh Smith. Avremmo avuto un quintetto più equilibrato e spendendo meno. Ora invece abbiamo una situazione in cui da 4 ci giocano dei volenterosi mentre abbiamo due centri che farebbero la gioia di praticamente tutta la Nba. Solo che ora tutti sanno che ci dobbiamo liberare di Asik, ed in cambio ci daranno un paio di tacos e una Miller media.

S.: Mi sa che la Miller te la danno pure sfiatata.. Io avrei fatto qualcosa di ancora diverso: avrei scambiato Asik durante il draft. La gente faceva a gara a cedere le prime scelte, secondo me riuscivi ad ottenere bella roba. Potevi imbastire una operazione stile quella che hanno fatto Sixers e Pelicans. Potevamo prenderci la prima scelta e magari sfruttarla meglio dei Cavs..

D.: Boh, non lo so.. che poi stiamo anche andando bene. L’altra sera abbiamo frantumato gli Hawks senza Harden e con Lin in campo 4 minuti. Siamo pure riusciti a far fare 20 minuti di vetrina ad Asik: al posto del numero di maglia c’era il cellulare di Morey e la scritta ‘Vendesi, prezzi modici’ al posto del nome..

S.: Speriamo che a qualcuno sia piaciuto, secondo me con i giusti abbinamenti in un salotto in stile etnico ci starebbe un amore..

D.: Sai che forse stai veramente cambiando i tuoi gusti sessuali? Facciamo così, alla cameriera il numero lo chiedo io, tu rifletti sui tuoi problemi con Parsons e Asik..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here