Teodosic e ‘Melo esercitano la player option

Teodosic e ‘Melo esercitano la player option

Non sono gli unici ad averle esercitate in questi giorni.

di La Redazione

Milos Teodosic ha esercitato la player option presente nel suo contratto da 6.3 milioni per rimanere ai Clippers un’altra stagione. Però solo 2.1 milioni sono già garantiti, mentre i restanti lo diventano solo se sarà a roster all’inizio del training campo. Ecco perché la possibilità di un rientro in Europa resta concreta. Alla sponda biancorossoblù di Los Angeles sono già state esercitate le opzioni di Austin Rivers da 12.7 milioni e di Wesley Johnson da 6.1 milioni, mentre manca ancora quella di Deandre Jordan da 24.1 milioni. Inoltre i Clippers devono decidere se esercitare la team option da 5 milioni su Patrick Beverley. Se tutti vengono confermati, i Clippers saranno ben oltre il cap già ora.

Player option sfruttate anche da Carmelo Anthony con i Thunder da 27.9 milioni, Danny Green con gli Spurs da 10 milioni, Dewayne Dedmon da 7.2 milioni con gli Hawks, Jodie Meeks da 3.5 milioni con Washington, Darrell Arthur da 7.4 milioni e Wilson Chandler da 12.8 milioni entrambi con i Nuggets. Denver che potrà comunque avere bisogno di tutte e due – soprattutto Chandler – visto che la loro prima scelta al draft Michael Porter jr rischia di saltare tutta la stagione da rookie.

Non le sfrutteranno e sonderanno il mercato Rudy Gay con San Antonio, Kyle O’Quinn con New York e Jamal Crawford con Minnesota. Forse anche Thaddeus Young è intenzionato ad uscire dal suo contratto con Indiana, ma non l’ha ancora reso ufficiale.

Entro la scadenza ultima per prendere la decisione, prevista per venerdì 29 giugno, si attendono le importanti decisioni di LeBron James sulla sua player option da 35.6 milioni, quella già citata di Deandre Jordan e quella di Enes Kanter da 18 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy