Westbrook: gli Hornets sorpassano i Knicks per il #0 dei Rockets?

Alcune squadre hanno già chiamato la dirigenza di Houston dopo la richiesta di Russell Westbrook di venir scambiato.

di La Redazione

La bomba della notte scorsa è stata ovviamente la richiesta di Russell Westbrook di essere ceduto.

Il #0 è pronto a lasciare gli Houston Rockets dopo solamente un anno, in cui ha chiuso con 27.2 punti, 7.9 rimbalzi, 7 assist e 1.6 rubate, perdendo però 4.5 palloni e tirando con 26% dall’arco.

Russell Westbrook ha ancora tre anni di contratto (due garantiti più una player option da 47 milioni per il 2022/23) per un totale di oltre 130 milioni, ma avrebbe già alcune squadre interessate a lui. Su tutti ci sarebbero gli Charlotte Hornets del patron Michael Jordan, davanti ai Knicks e poi Clippers e Pistons.

Charlotte può mettere sul piatto l’ultimo anno di contratto di Batum a 27 milioni, più tre scelte che potrebbero essere due prime (2021 e 2023 e una seconda nel 2022).

I Knicks devono spedire Randle (un anno a 19 milioni più un altro solo parzialmente garantito), Taj Gibson e Dennis Smith, in scadenza tra un anno. A questi si aggiungerebbero minimo due prime scelte, una del 2020 (quella dei Clippers) e una del 2022.

I Clippers sono in difficoltà dal punto di vista salariale e potrebbero scambiare Harrell in sign-and-trade e poi pareggiare i 41.4 milioni di Westbrook con l’aggiunta di giovani come Shamet e Zubac, oltre a qualche scelta.

Infine i Detroit Pistons potrebbero mandare in Texas l’ex MVP Derrick Rose, che ha ancora un anno di contratto, più un pacchetto di scelte che ne comprenda almeno due al primo giro, in cambio di Russell Westbrook.

USA Today Sports
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy