Butler fa 40. Miami si prende gara-1 contro Milwaukee

Butler fa 40. Miami si prende gara-1 contro Milwaukee

Il recap della prima sfida della Semifinale della Eastern Conference tra Bucks e Heat.

di Alessandro Elia

Miami Heat e Milwaukee Bucks si trovano per la seconda volta nella loro storia avversarie nei playoff. Dopo il primo turno nel 2013, staavolta è Semifinale della Eastern Conference da giocare nella bolla di Orlando. Miami si conferma in grande spolvero e centra la quinta vittoria su altrettante uscite nei playoff mettendo alle corde la squadra di coach Mike Budenholzer che diventa così la 4a testa di serie a perdere entrambe gare-1 dei primi due turni dei playoff da quando c’è  l’attuale formato (stagione 83/84). Nessuno è poi riuscito a vincere il titolo (Atlanta nel ’94, Philadelphia nel 2011 e Indiana nel 2014).

Eppure i Bucks sono partiti fortissimo. Middleton e Lopez scavano il solco del primo quarto con Milwaukee fluida in attacco a capace di chiudere con 40 punti al suo attivo. Miami regge ma il -11 al 12′ è la giusta fotografia del primo capitolo di gara. Si cambia pagina già nel secondo quarto quando la difesa di Spoelstra inizia a capire bene come arginare gli avversari. All’intervallo le squadre sono separate da 3 punti (60-63) dopo il 31-23 di parziale per i californiani nella seconda frazione. Nella ripresa Milwayukee tiene il vantaggio ma c’è una gara equilibrata con Miami che tiene in difesa e in attacco inizia a trovare un Jimmy Butler puntuale e decisivo.  Alla fine del terzo quarto gli Heat conducono 92-86. Poi, a inizio dell’ultimo periodo, Miami segna soltanto 3 punti nei primi 6′. Uno stop che però Milwaukee non sa sfruttare. Butler torna a segnare e realizza 14 dei suoi 4o punti nell’ultimo quarto. Le triple dell’ex Phila e di Herro negli ultimi minuti spengono i Bucks. Miami si prende con merito gara-1 e gonfia ancor più il petto in vista del proseguo della serie, andando 3-1 nell’intera stagione contro gli avversari.

Jimmy Butler fa registrare il proprio record in carriera di punti realizzati in una partita dei playoff (battuto il 36 centrato l’anno scorso con i Sixers). 13/20 dal campo, 2/2 da tre punti e 12/13 dalla lunetta per l’indiscusso MVP di game-1. Butler entra ormai di diritto anche nella storia della franchigia del Presidente Pat Riley. E’ il 4°giocatore a segnare più di 35 punti iu una gara di post season dopo Wade (14 volte), James (9) e Tim Hardaway (1). Il 3° ad arrivare a quota 40 con Lebron e Wade. In gara-1 doppia-doppia per Bam Adebayo che è il primo nella storia degli Heat con 15 rimbalzi e 5 assist in due gare consecutive dei playoff. Grande serata anche per Goran Dragic (27 con 9/15 dal campo e 7/7 dalla lunetta). 11 per Tyler Herro (3/5 da tre).

Nei Bucks (privi di Bledsoe fermato da un problema al ginocchio destro) Middleton è il migliore con 28 punti e 50% dal campo (12/24 e 4/8 da tre). Con Lopez (24) è l’ex Pistons l’autore dell’ottimo primo quarto per Milwaukee. Giannis Antetokounmpo termina gara 1 con una doppia doppia (18-12) ma è ben lontano dalla sua media realizzativa nelle 5 gare della serie contro Orlando (30.6) e fa registrare un pessimo 4/12 dalla lunetta. Percentuale che diventa la peggiore in una partita dei playoff, per un giocatore andato ai tiri liberi 12 volte, dal 23 aprile 2017 quando Andre Roberson fece 2/12 nella serie dei suoi Okc Thunder contro Houston.

Miami Heat-Milwaukee Bucks 115-104 (29-40, 31-23, 32-23, 23-18)
(serie 1-0 )

MIA: B.Adebauo 12pts-17reb, J,Butler 40, J.Crowder 9, G.Dragic 27, D.Robinson 4, T.Herro 11, A.Iguodala 2, K.Nunn 6, K.Olynik 4.
MIL: ;K.Middleton 28, G.Antetokounmpo 18pts-12reb, G.Hill 8, B.Lopez 24, W.Matthews 7, P.Connaughton 2, M.Williams 5, K.Korver 11, D.Di Vincenzo 1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy