Christmas Recap Inside: Lakers e Clippers a marce altissime

Belle vittorie per le compagini di Los Angeles nel NBA Christmas Day 2020. Si conclude così un altro Natale, con LeBron che scala posizioni tra i marcatori.

di La Redazione

Dopo le vittorie dei Miami Heat, dei Milwaukee Bucks e dei Brooklyn Nets, il NBA Christmas Day continuava nella notte con altri due incontri.

Dallas Mavericks @ Los Angeles Lakers 115-138 (30-33, 57-69, 85-99)

Partita vinta dai gialloviola (anche se oggi bianco-azzurri in onore di Elgin Baylor) senza troppi problemi, controllando il ritmo fin dall’inizio. Decisivo il dominio a rimbalzo, con i Lakers capaci di prendere 53 rimbalzi, praticamente il doppio di Dallas, dato poi che ha portato ad un’altra differenza ancora più abissale: i Lakers hanno segnato 35 punti da rimbalzi offensivi, contro gli 0 (ZERO) dei Mavericks.

Da segnalare che ora LeBron James è secondo tra i marcatori all-time del Christmas Day: il prossimo anno verosimilmente raggiungerà Kobe Bryant per gare giocate il giorno di Natale (16) e lo supererà per punti segnati (LeBron 383 vs Kobe 395).

DAL: Doncic 27, Burke 17, Richardson 17

LAL: Davis 28, James 22+7+10, Harrell 22

Getty Images

Los Angeles Clippers @ Denver Nuggets 121-108 (32-26, 72-55, 98-79)

Nell’ultima sfida di giornata i Clippers hanno dominato per tre quarti toccando anche il +25 (ricordava sinistramente la serie Playoffs giocata qualche mese fa) e poi è crollata fino al +10. Lì Kawhi Leonard ha ricevuto in modo fortuito una gomitata da Ibaka che l’ha lasciato a terra per vari minuti sanguinante: dopo 8 punti di sutura, comunque, coach Lue ha detto che sta bene e non è niente di grave.

Dopo l’orgogliosa rimonta di Jokic, Murray e compagnia, però, i Clippers hanno gestito il vantaggio e chiuso l’incontro.

LAC: George 23, Leonard 21, Ibaka 15, Batum 13+10

DEN: Jokic 24+9+10, Murray 23, Barton 15, Morris 13

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy