#MLKDAY, tornano alla vittoria gli Hawks, ancora k.o. Minnesota

0

Inizio primo quarto piuttosto equilibrato, con gli Hawks che cercano di sfruttare l’assenza di Karl Anthony Towns nelle fila avversarie, cercando di mettere subito in partita i propri lunghi. In effetti sia Capela che Collins partono molto forte, vincendo nettamente la sfida con i sottodimensionati pariruolo. Dall’altra parte il peso dell’attacco è quasi tutto nelle mani di D’Angelo Russell, che permette ai suoi di non affondare. A metà del secondo parziale arriva il primo strappo della partita, ed è di Atlanta: Young entra finalmente in partita, De’Andre Hunter arriva al ferro con grande faciltà e il vantaggio arriva alla doppia cifra. Le palle perse dei padroni di casa e paio di canestri nel finale di tempo tengono i Timberwolves a contatto (58-51 al 24′).
Al rientro dagli spogliatoi Minnesota costruisce un parziale di 7-0 che costringe Pierce al timeout. Timeout dal quale i suoi però escono alla grande, con un controparziale di 12-2, con protagonisti ancora Capela e Hunter (70-60).  Soltanto le palle perse (22 dopo tre quarti di gioco) impediscono agli Hawks di fuggire nel punteggio (71-78 al 36′). Il quarto periodo vede il copione ripetersi, con Minnesota a rispondere a tutti i tentativi di Atlanta di chiudere la partita. A tre minuti dalla fine una tripla di Russell riporta i suoi a -6, ma Young e compagni non sbagliano più da lì alla fine, assicurandosi la vittoria per 108-97.
 
Minnesota Timberwolves @ Atlanta Hawks  97-108  (25-29, 26-29, 20-20, 26-30)
Timberwolves: Reid 9, Beasley 15, Russell 31, Vanderbilt 8, Okogie 4, Edwards 12, Culver 7, McLaughlin 4, Davis 4, McDaniels 3.
Hawks: Capela 23 (15 rimbalzi), Huerter 17, Hunter 25, Collins 15, Young 20 (13 assist), Goodwin 2, Hill, Snell 6, Rondo.
MVP: nonostante sia sempre Trae Young a fare pentole e coperchi, questa volta vogliamo premiare De’Andre Hunter, una spina nel fianco della difesa degli ospiti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here