Murray commovente, ma Anthony Davis azzanna il match: Lakers avanti 3-1

I Nuggets non si arrendono mai, recuperano ogni svantaggio con un pazzesco Jamal Murray. Ma i Lakers hanno i campioni che rispondono al nome di Davis, LeBron e Rondo…

di La Redazione

I Denver Nuggets provano a pareggiare i conti dopo una grande gara-3, i Lakers al contrario vogliono allungare. È tempo di gara-4, ecco com’è andata.

Anthony Davis segna i primi dieci dei gialloviola, dall’altra l’argine si chiama Murray Jokic. L’equilibrio dura qualche minuto, poi i Lakers con Howard e LeBron volano a +9 (25-16 dopo 8′). Murray e Grant riportano i Nuggets a contatto, ma di nuovo i Lakers scappano sul +10, poi il primo quarto si chiude sul 37-30 gialloviola.

Lakers subito a +12 con un ottimo Kuzma, mentre i Nuggets ci sono e segnano con continuità grazie a Jokic e Porter jr (52-45 a metà secondo quarto). Prima Davis e poi Howard per i losangeleni, mentre dall’altra la coppia Murray Jokic tiene in piedi la baracca: all’intervallo Denver insegue solo di cinque lunghezze 60-55.

Jerami Grant fa subito -2, ma tre triple consecutive di tre gialloviola diversi ricacciano subito indietro gli avversari (70-60 dopo 4′) ma, ormai si sa, Denver non molla mai: Murray guida il mini parziale che dimezza il ritardo. S’iscrive a referto anche Rondo e lo fa con cinque punti ed un assist, che riportano i Lakers in doppia cifra di vantaggio (82-71 a 3′ da fine terzo quarto). Jokic con due canestri a cui risponde ancora Rondo, ma poi è Porter jr che infila due bombe fondamentali, di cui una sulla sirena per il -3 Nuggets: 87-84 Lakers all’ultima pausa.

Denver segna e ha la possibilità del sorpasso ma non va, poi i Lakers fanno 9-2 e rispediscono di nuovo a distanza i Nuggets, con uno Jokic spento e con cinque falli (96-88 a 8′ dalla fine). Com’era la storia che Denver non moriva mai? Due canestri subito e -4, vantaggio invariato a 4′ dalla fine (103-99). Monte Morris segna and one e fa -3, Denver recupera ma Murray viene stoppato da LeBron; dall’altra parte Rondo e lo stesso James di fatto chiudono i conti portando i gialloviola sul +7 a 2′ dal termine. A Denver non riesce l’ennesima rimonta e per la terza serie consecutiva si ritrova sotto 1-3, ma ora sembra ancora più complicata delle precedenti: finisce 114-108.

Sontuosa partita, ancora, di Anthony Davis che chiude con 34 punti e 10/15 al tiro, LeBron ad un passo dalla tripla doppia e Rajon Rondo sempre più decisivo in questa postseason: dopo un primo tempo in sordina ha preso per mano i suoi nella ripresa. Dall’altra parte il solito commovente Jamal Murray, altro trentello con 60% al tiro, bene anche Morris e Grant. Serviva uno Jokic più preciso, oggi invece male, e i Nuggets l’hanno pagata.

Los Angeles Lakers @ Denver Nuggets 114-108 (SERIE 3-1)

Lakers: Davis 34, James 26+9+8, Caldwell-Pope 13, Howard 12+11, Rondo 11,  Kuzma 10

Nuggets: Murray 32, Grant 17, Jokic 16, Porter jr 13, Morris 12

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy