NBA Finals, G1 – Chris Paul parte forte, Suns 1-0 sui Bucks

0

Il primo atto delle Finals 2021 è dei Phoenix Suns che al termine di una gara equilibrata, ma condotta per oltre tre quarti, si porta sull’1-0 contro i Milwaukee Bucks. Protagonista di gara-1 è Chris Paul che alla sua “veneranda” età si mette a dominare la prima apparizione in carriera in una Finale NBA. 32 punti (12/19 al tiro, 4/7 da tre, 4/4 ai liberi) e 9 assist per CP3 che diventa il 1°giocatore con almeno 30 punti e 8 assist nella sua prima volta in una finale dai tempi di Michael Jordan nel 1991. Chris Paul si conferma in un grande momento di forma (72 punti segnati nelle ultime due partite, mai così tanto in carriera) e diventa anche il 3°giocatore di 36 anni a segnare più di 30 punti in una partita di Finale raggiungendo Kareem Abdul Jabbar (9 volte) e Tim Duncan (una). Con CP3 c’è l’immenso DeAndre Ayton anche lui pronto a scrivere righe di storia alla sua prima partecipazione a una Finale. 22 punti e 19 rimbalzi, è la 6a doppia-doppia in carriera con almeno 15 rimbalzi, solo Wilt Chamberlain (9), Bill Walton (9) e Bill Russell (8) hanno fatto di più al loro esordio in una partita del genere. Ayton arriva alla 4a partita nei playoff da 20 punti arrivati con l’80% al tiro (8/10 dal campo). E’ il massimo in una post season nell’era dei 24″. Devin Booker aggiunge 27 punti al successo dei suoi, 14 Bridges, 10 sia per Cameron Johnson che per Payne. Jae Crowder, l’unico giocatore in campo ad aver giocato una finale NBA (quella dell’anno scorso con Miami), chiude con un solo punto (0/8 al tiro) e 9 rimbalzi.
I Suns gongolano con il loro leader al massimo del rendimento mentre i Bucks ritrovano Giannis Antetokounmpo tornato in campo dopo l’infortunio al ginocchio di gara-4 contro Atlanta. Il greco non è ancora al meglio ma averlo in campo è comunque importante. Il suo esordio in una Finale NBA è bagnato con 20 punti e 17 rimbalzi in 35′. Il migliore per coach Budenholzer è Middleton con 29 punti (12/26 al tiro) e 7 rimbalzi, 17 per Lopez, 10, 7 rimbalzi e 9 assist per Holiday,

Milwaukee comanda l’inizio di partita con piccoli vantaggi. Sul finire del primo quarto Phoenix sorpassa a termina la prima frazione di gioco sul 26-30. I Suns tengono l’inerzia in mano ma le distanze tra le due squadre sono sempre ridotte. L’intervallo arriva sul 49-57 per i padroni di casa con la tripla di Bridges del 49-57. Il terzo quarto è il momento migliore dei Suns. Allungo della squadra di Williams che arriva al 73-92 sul finire di periodo prima del 76-92 della terza sirena. I Bucks accusano il colpo, provano una reazione e riescono a ricucire al massimo fino al -7 (94-101) a metà di ultimo quarto. Non basta. I canestri e la guida magistrale di Chris Paul, i rimbalzi di DeAndre Ayton spingono Phoenix al successo. Il risultato di gara-1 dice 105-118 con i Suns che compiono il primo piccolo passo verso il Paradiso.

https://www.youtube.com/watch?v=bNXzz9jJXIc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here