NBA Finals, Gara 6: I Los Angeles Lakers sono campioni NBA! Apoteosi LeBron James e compagni

Non c’è storia in questa gara 6 delle NBA Finals. I Los Angeles Lakers demoliscono i Miami Heat e portano a casa il 17esimo titolo della loro storia.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Altro giro altro match point per i Los Angeles Lakers in questa gara 6 delle NBA Finals contro i Miami Heat. I Los Angeles Lakers modificano il quintetto base inserendo Alex Caruso al posto di Dwight Howard, mentre per i Miami Heat torna disponibile dopo l’infortunato Goran Dragic.

QUINTETTO MIAMI HEAT: Herro, Robinson, Butler, Crowder, Adebayo.

QUINTETTO LOS ANGELES LAKERS: James, Caruso, Caldwell-Pope, Green, Davis.

Errori e tensione in questo inizio di partita. I Lakers cercano subito Anthony Davis, ma è una fiammata del Re in contropiede ad accendere gli uomini di Frank Vogel. Miami risponde subito presente, con Duncan Robinson che ricomincia da dove ha lasciato poche ore prima, ovvero segnando da 3 punti. A metà primo quarto, la gara si accede con LeBron James e Duncan Robinson grandi protagonisti. Anthony Davis male sin qui e anche Jimmy Butler molto calmo, aspettando la partita. I Lakers provano ad alzare i ritmi, ma Miami è concentrata e non molla un centimetro. Grandissima notizia per i tifosi degli Heat e non solo. Goran Dragic torna in campo, pur non avendo tantissima benzina nelle gambe. Super impatto dalla panchina di Rajon Rando, in clima playoffs, giocatore importantissimo nella chimica di squadra dei Lakers. L’ex Celtics è il protagonista del finale di quarto che vede i Lakers sul +8.

Che difesa dei Los Angeles Lakers! LeBron e compagni difendono durissimo, alzando decisamente il livello rispetto alle precedenti gare e questo fa la differenza. In attacco la premiata coppia Rondo – James mette ripetutamente in difficoltà la difesa degli Heat, sorpresa spesso dall’altissima intensità dei Lakers. Doppia cifra di vantaggio per L.A, concentrata come non mai in queste NBA Finals. Timeout obbligatorio per gli Heat, sotto di 15 lunghezze con 6 minuti da giocare per arrivare all’intervallo. Quanta fatica per Miami in attacco, con tanto merito dei Lakers e con forse il serbatoio della benzina quasi vuoto dopo dei playoffs ed una finale super. Tanti errori in lunetta per Miami, anche da tiratori affidabili come Crowder, Butler o Adebayo. Blackout totale per Butler e compagni, pedale del gas al massimo per i Lakers. Los Angeles corre tantissimo in campo e nel punteggio. All’intervallo è +28 Lakers!

Tutto fra presagire che la linea del traguardo sia arrivata per i Lakers. La mano pesa meno, i tiratori sono in grande fiducia e il tutto guidato dal duo LeBron – Davis. Vantaggio dei gialloviola che supera le 30 lunghezze, Miami con le spalle al muro. Adebayo prova a scuotersi, segnando alcuni bei canestri, ma il linguaggio del corpo degli Heat lascia intendere che è troppo importante il distacco nel punteggio. +29 a 12 minuti dal termine. Oramai è solo un attesa per la festa Lakers. Miami ha mollato ufficialmente, i giocatori hanno capito che è finita.

Mai ci saremo aspettati di scrivere questo, ma è garbage time in questo ultimo quarto. Più che garbage time, un’attesa verso la fine del cronometro che sancirà il termine di questa lunghissima ed infinita stagione NBA. Adebayo migliora il suo referto personale nell’ultimo quarto, puntando spesso in attacco un Kuzma molto negativo (una delle pochissime cose negative di questi Lakers). Ottima partita anche di Danny Green sia in difesa su Butler, che in attacco pronto sugli scarichi e zittendo i critici .

I LOS ANGELES LAKERS SONO CAMPIONI NBA! Lakers nella storia, titolo numero 17, al pari dei Boston Celtics. Playoffs e NBA Finals leggendarie per LeBron James, supportato da un Anthony Davis stellare.

 

Los Angeles Lakers @ Miami Heat 106-93  (28-20, 36-16, 23-22, 19-35)

 

MVP BasketInside: Rajon Rondo. Palma condivisa con un pazzesco LeBron James, ma che partita di Playoffs Rondo in questa gara 6 delle NBA Finals. L’ex Celtics è la vera scossa difensiva ed offensiva per Los Angeles nel primo quarto. Fondamentale il suo apporto in una gara così decisiva e delicata per LeBron e compagni.

Los Angeles Lakers: James 28 (14 rimbalzi 10 assist) , Caldwell-Pope 17, Green 11, Davis 19, Kuzma 2, Rondo 19, Morris 3, Caruso 4, Dudley, Howard 3, McGee, Cook, JR Smith. All: Vogel

Miami Heat: Herro 7, Robinson 10, Butler 12, Crowder 12, Adebayo 25, Iguodala, Nunn 8, Hill 5, Dragic 5, Olynyk 9. All: Spoelstra

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy