NBA Play-in Tournament – Philadelphia al 7° posto, Miami-Chicago vale l’8° e ultimo posto

0
Credits: Philadelphia 76ers

Nella notte si sono giocate le prime sfide del play-in della Eastern Conference (ieri quelle a Ovest) che ha visto protagonisti i Philadelphia 76ers usciti vincitori dallo scontro all’ultimo canestro con i Miami Heat, con lo score di 105-104, aggiudicandosi il 7° posto. Ora la sfida al play-off sarà contro i solidi New York Knicks, secondi nella regular season, alle spalle solo degli inarrivabili, almeno fino a questo momento, Boston Celtics.

La partita è stata molto equilibrata con Miami in vantaggio all’intervallo 51-39, ma non sono bastati Jimmy Butler, stella della franchigia, uscito sul finale di partita per infortunio con 19 punti, 5 assist e 4 rimbalzi, Tyler Herro con 25 punti, 9 assist. Alla ripresa Philadelphia ribalta la partita e a far la voce grossa sono stati Embiid 23 punti, 15 rimbalzi e 5 assist, Nicolas Batum con 20 punti e 5 rimbalzi. Miami pur uscendo sconfitta ha ancora una chance di aggiudicarsi l’8°e ultimo posto contro i Chicago Bulls, ma a destare preoccupazione in casa Miami sono le condizioni di Jimmy Butler (si teme la rottura del menisco).

PHILADELPHIA 76ERS – MIAMI HEAT 105-104

PHI: Embiid 23 + 15 reb + 5 ast, Batum 20 + 5 reb, Maxey 19, Oubre 11.

MIA: Butler 19 + 5 ast + 4 reb, Herro 25 + 9 ast, Adebayo 10 (12 rimbalzi), Jaquez 15, Love 10.

L’altra partita valevole per la sfida dell’8° posto per i play-off ha visto lo scontro tra Chicago Bulls e Atlanta Hawks 131-116. Fin dall’inizio del match, Chicago è sempre rimasta avanti nel punteggio, arrivati all’intervallo il punteggio di 73-67 a favore dei Bulls. Alla ripresa lo score aumenta e i ragazzi di coach Billy Donovan dilagano su Atlanta fino alla fine della partita controllano senza troppi problemi. La differenza a tabellino per i Bulls è stata di un ottimo Coby White con i suoi 42 punti, nuovo career-high, e Atlanta non è riuscita a contrastare Chicago pur portando 4 giocatori – Bogdanovic, Capela, Murray e Young – sopra i 20 punti.

Gli Hawks eliminati dai play-off cercheranno ora di ricostruire la squadra in vista della prossima stagione, tenendo in considerazione la volontà (ancora da capire) di Trae Young. Possibilità di partenza per il #11 sponda California, ai Los Angeles Lakers, squadra del suo mito Kobe Bryant. Tutto ciò sarà da tenere d’occhio nei prossimi mesi.

CHICAGO BULLS – ATLANTA HAWKS 131-116

CHI: DeRozan 22 + 9 ast + 6 reb, Vucevic 24 (12 rimbalzi), White 42 + 9 reb + 6 ast, Dosunmu 19, Green 10.

ATL: Bogdanovic 21, Capela 22 (17 rimbalzi), Murray 30, Young 22 (10 assist).