NBA Playoffs. Denver e Phoenix vittorie da semifinale. Portland e Lakers mesti k.o.

0

Gara-6 letale ai campioni NBA uscenti dei Los Angeles Lakers che escono di scena al primo turno per opera dei Phoenix Suns. Stessa sorte per i Portland Trail Blazers che vedono festeggiare sul proprio campo i Denver Nuggets, qualificati alla Semifinale della Western Conference che vedrà li vedra opposti proprio alla franchigia dell’Arizona numero 2 del tabellone a Ovest.

DENVER NUGGETS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 126-115 (Denver vince la serie 4-2)
I Denver Nuggets staccano il pass per le Semifinali della Western Conference andando a prendersi gara-6 in casa dei Portland Trail Blazers. Vittoria con rimonta finale per Denver capace di risalire dal -14 della seconda metà del terzo quarto. A guidare i Nuggets ovviamente Nikola Jokic che termina con 36 punti (13/22 dal campo) 8 rimbalzi e 6 assist diventando così il 1°giocatore nella storia della franchigia con 5 partite da 30 punti in una singola serie di playoff. Per il serbo si tratta della sua 13a partita di postseason con almeno 30 punti, staccando nella speciale classifica dei Nuggets Carmelo Anthony, ora terzo. Solo Alex English (18) ha saputo fare meglio di Jokic in Nevada. Con un parziale di 19-8 negli ultimi 4′ di terzo quarto Denver risale in sella con il -3 dell’ultima pausa (98-101). Nel periodo finale i Nuggets impattano a quota 108 a -6’12” dal termine e poi si mettono in corsia di sorpasso. Un gancio di Jokic mette Denver al massimo vantaggio sul 119-108, preludio alla vittoria della squadra di Malone che significa accesso alla semifinale di Conference. In grande evidenza Michael Porter Jr che finisce con 26 punti (6/12 da tre) 22 dei quali nel solo primo quarto (record in una partita dei playoff nelle ultime 25 stagioni). 22 per Morris (3/6 da tre), in doppia cifra anche Gordon (13) Campazzo (10) e JaMychal Green (10). Portland esce al primo turno con Damian Lillard che predica nel deserto. 28 punti e 13 assist per Dame in gara-6 sparando un pò a salve (3/11 da 3, 8/20 dal campo) ma è l’unico dei Blazers. Lillard è diventato il 4°giocatore nella storia NBA con 200 punti, 60 assist in una serie playoff unendosi a Lebron James, Jerry West e Oscar Robertson. L’unico a realizzare questa impresa in 6 partite.

https://www.youtube.com/watch?v=ZroG4qxyIYM

PHOENIX SUNS-LOS ANGELES LAKERS 113-100 (Phoenix vince la serie 4-2).
Semifinale della Western Conference raggiunta anche dai Phoenix Suns che espugnano lo Staples Center facendo abdicare dal trono della NBA i Los Angeles Lakers. I Lakers con le spalle al muro rischiano Anthony Davis ma la sua partita dura poco più di 5 minuti. Senza la loro stella i gialloviola crollano già nel primo quarto con Phoenix che vola sul 36-14 alla fine del 1°quarto e raggiunge il 48-19 dopo 4′ del secondo periodo. All’intervallo i Suns sono in vantaggio 62-41 e per i Lakers c’è aria di vacanze. Nel secondo tempo L.A. prova a rientrare alzando i colpi in difesa. Con James ci sono dei positivi Matthews e Horton-Tucker ma non può bastare per contenere i Phoenix semplicemente perfetti e in tranquillità spinti da Devin Booker che chiuderà la sua notte dello Staples Center con 47 punti (8/10 da tre) 33 nel primo tempo, 22 nel primo quarto e 11 rimbalzi complessivi. Booker diventa così il 2°giocatore nella storia dei Suns con 45 punti e 10 rimbalzi in una partita playoff unendosi a “un certo” Charles Barkley che lo ha fatto due volte in maglia arancio-viola. Phoenix tira benissimo da tre (18/35 finale contro il 10/35 dei Lakers) e controlla anche quando LA arriva a -12 nel terzo quarto chiuso poi 89-76 in favore della squadra di coach Williams. In avvio di ultimo periodo i Lakers toccano il -10 (94-84) ma poi smettono di segnare per 2′ e lasciano che i Suns riallunghino fino al 101-84 con in evidenza un ottimo Chris Paul gestito con il misurino per il problema alla spalla avvertito in gara-5. A -4’38 i Lakers hanno un nuovo sussulto e riescono ad arrivare sul 101-90 grazie a due canestri di fila di Horton-Tucker. Ci pensa allora Crowder dalla grande distanza a sistemare le cose. Due triple e 111-95 a 2′ dalla fine. Lebron è l’ultimo a mollare (29 punti, 9 rimbalzi e 7 assist) ma ormai c’è poco da fare e per la prima volta in carriera va fuori al primo turno.

https://www.youtube.com/watch?v=HD9jMFPBI3s

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here