NBA Playoffs: Golden State non si arrende e si porta sul 3-3. I Clippers costretti a gara 7

0

La serie torna all’Oracle Arena in una gara da dentro o fuori per Golden State. I Clippers sono chiamati vincere per non arrivare ad una quanto mai impronosticabile gara 7.

Quintetti:

Los Angeles Clippers: Paul, Redick, Barnes, Griffin, Jordan

Golden State Warriors:
Curry, Thompson, Iguodala, Green, Lee

www.ibtimes.com

I Quarto: Partenza sprint di Los Angeles che vola sul 14-5 grazie ai suoi esterni Redick e Barnes, che puniscono la difesa dei Warriors ad ogni scarico di Paul. Curry non ci sta ed inizia ad inanellare canestri su canestri che riportano in parità Golden State. Collison e Ja. Crawford da una parte, Speights e Jo. Crawford dall’altra mantengono la parità sul 25 alla fine del primo quarto.

II Quarto: Il duo dei Warriors propizia il primo mini allungo dei padroni di casa ma il rientro in campo di Paul e Griffin annulla subito il divario. Il gioco inizia a farsi molto spezzettato ma M. Barnes e Redick sembrano in giornata ed infilano altre due triple ma dall’altra parte H. Barnes e Curry tengono Golden State a contatto portando le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 48-51.

III Quarto: M. Barnes e Redick trovano il canestro con continuità sopperendo così alla difficile serata di Griffin e Jordan sotto canestro; tuttavia Golden State, guidata da Iguodala e Lee, si riporta avanti nel punteggio punendo le attenzioni rivolte agli Splash Brothers. Collison e Ja. Crawford tengono i Clippers a contatto ma Dray Green e Curry regalano agli Warriors 3 punti di vantaggio prima degli ultimi infuocati 12 minuti.

IV Quarto: Gli attacchi iniziano a far la voce grossa ed a prevalere sulle difese: Speights è l’uomo che non ti aspetti ma Griffin entra finalmente in partita e tiene i suoi Clippers a contatto sul 87-83 quando mancano 7 minuti alla fine. Thompson, Iggy e Green piazzano un mini 6-0 subito annullato da due triple di Ja. Crawford e Redick. Iguodala segna da 3 col fallo di Griffin ma non converte il tiro libero così ancora una tripla di Crawford e Barnes portano L.A. sul -2. Green e H. Barnes fanno 4/4 dalla lunetta ma Paul sbaglia il lay-up decisivo per tenere in piedi il match. M.Barnes segna da 3 sulla sirena ma vince Golden State 100-99.

Tabellini:

GSW: Iguodala 15, Lee 8, O’Neal 2, Thompson 9, Curry 24, Green 14, Speights 12, Barnes 8, Blake, Crawford 8, Armstrong, Kuzmic.

LAC: Barnes 18, Griffin 17, Jordan 9, Redick 15, Paul 9, Crawford 19, Collison 12, Granger,  Davis, Turkoglu, Green, Hollins, Dudley.