NBA Playoffs Inside, gara 3: Curry e Green dominanti, Golden State a un passo dalle Finals

0
Dale Zanine - USA TODAY Sports

I Golden State Warriors fanno i cannibali: vittoria anche in gara 3 sul parquet di Portland, e ora la serie appare davvero compromessa per Lillard e compagni. Le residue speranze dei Blazers in questa serie passavano per una vittoria in gara 3, e infatti Portland approccia la partita nel migliore dei modi. Dopo un primo quarto equilibrato (29-27) i Blazers prendono il largo nella seconda frazione con un parziale di 29-13 che li porta sul +18 (secondo quarto chiuso a +13). Sembra la serata giusta per i padroni di casa, ma Golden State non ha ancora detto l’ultima parola: terzo quarto dominato dagli ospiti (13-29) che scavano poi il solco decisivo nell’ultima frazione, completando una splendida rimonta. E’ ancora una volta la serata di Steph Curry: 36 punti per il #30 (+6 rimbalzi e 3 assists, 6/16 3PT), letale nelle situazioni di pick and roll centrale così come in transizione. E poi c’è l’anima di Golden State, impersonata da Draymond Green: tripla-doppia da 20+13+12 (la terza in questi PO), oltre a 4 rubate e una stoppata; sempre decisivo nei momenti che contano, come nel mini-parziale che rompe l’inerzia favorevole a Portland a fine secondo quarto. Prestazione di livello anche per Thompson (19+5+5, con due stoppate e il 40% dal campo), e punti pesanti dalla second-unit: tutta la panchina di Golden State ha tirato con il 50% o superiore dal campo. Bene Looney (8 punti e 3 rimbalzi, con una super-stoppata nel primo tempo e l’80% dal campo) ed ottimo impatto anche per McKinnie (5 punti e 9 rimbalzi, 2/2 FG, +24 plus/minus). E’ questo il segreto di Golden State: tutto il roster sale di livello nei momenti decisivi. Portland non mette in mostra il miglior Lillard, anche a causa di un problema toracico originatosi in gara 2: 19+6+6 per Dame, con un modesto 5/18 dal campo (3/9 3PT); male dall’arco anche McCollum (23 punti, 2/10 3PT), mentre è buono il contributo offensivo di Meyers Leonard (16 punti, 6/12 FG), in quintetto al posto di Kanter. Dalla panchina, 12 punti per Evan Turner (5/6 FG) e un discreto bottino di 6 punti e 8 rimbalzi (2/6 FG) per Collins. Portland paga il crollo nella seconda metà di gara, così come la sofferenza a rimbalzo difensivo (31-42 per GS) e le inferiori percentuali dal campo. Golden State ad un passo dalle NBA Finals: si può chiudere già in gara 4. Ancora privi di Durant, gli Warriors potrebbero perdere anche Iguodala (non meglio specificato risentimento al polpaccio: verrà valutato oggi).

Golden State Warriors @ Portland Trail Blazers 110-99 (serie 3-0) (POR: McCollum 23, Lillard 19, Leonard 16, Turner 12; GSW: Curry 36, Green 20+13+12, Thompson 19, Looney 8)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here