NBA Playoffs Inside: i Milwaukee Bucks annientano i Pistons! Mitchell guida la riscossa degli Utah Jazz

NBA Playoffs Inside: i Milwaukee Bucks annientano i Pistons! Mitchell guida la riscossa degli Utah Jazz

Giannis Antetokounmpo show nel 4-0 dei Milwaukee Bucks ai danni dei Detroit Pistons. Donovan Mitchell guida la riscossa dei Jazz ai danni dei Rockets.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Milwaukee Bucks @ Detroit Pistons 127-104 (Antetokounmpo 41, Middleton 18, Bledsoe 16, Jackson 26, Griffin 22, Drummond 15)

I Milwaukee Bucks vincono la serie 4-0.

Parte forte la squadra di casa, guidata dalla coppia Jackson – Griffin. Il primo tempo della guardia ex OKC è pressoché perfetto, con 20 punti e percentuali al tiro quasi immacolate. Blake Griffin gioca un gran primo tempo ma la sfortuna sembra perseguitarlo. In una schiacciata, Griffin cade male a terra e sente subito dolore alla gamba già infortunata. Il secondo tempo vede i Bucks recuperare e mettere la freccia. Griffin resta in campo anche se chiaramente acciaccato e i Pistons soffrono. Giannis Antetokounmpo è dominante a livello fisico (come in tutta la serie) e non c’è difensore dei Pistons in grado di fermarlo. Il greco attira su di se tutta la difesa di Detroit e ne guadagna Eric Bledsoe. La point guard dei Bucks è un fattore nell’ultimo quarto. Niente da fare per Detroit, il quale esce per il terzo anno consecutivo dai Playoffs con il risultato di 0-4. I Milwaukee Bucks vincono una serie di Playoffs dopo 18 anni. Nel 2001, i protagonisti erano Ray Allen e Sam Cassell, oggi Giannis & Co.

https://cdn.vox-cdn.com/

Houston Rockets @ Utah Jazz 91-107 (Mitchell 31, Crowder 23, Rubio 18, Harden 30, Paul 23, Gordon 16)

Houston Rockets avanti 3-1 nella serie.

Jae Crowder e Ricky Rubio cercano subito di impostare il ritmo Jazz alla partita. Utah inizia fortissimo in entrambi i lati del campo, difendendo forte e cercando di tenere i ritmi alti. Houston accusa il colpo inizialmente, ma poi reagisce con il solito Harden. Chris Paul non si limita a smistare assist ma vede la via del canestro con costanza in questo primo tempo. All’intervallo c’è grande equilibrio in campo. Il terzo quarto è un clinic offensivo di James Harden. Il barba segna in qualsiasi modo possibile ed è una sentenza con il suo step back da 3 punti. Utah spalle al muro, con 12 minuti da giocare e sotto 0-3 nella serie. Il salvatore della patria? Il “veterano” Donovan Mitchell! L’ultimo quarto della guardia dei Jazz è un vero spettacolo. 31 punti e un finale di partita immenso per Mitchell. I Jazz non ci stanno e vanno 1-3 nella serie, cercando il miracolo in gara 5 a Houston. Serie che si avvia alla conclusione o clamorosa rimonta?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy