NBA Playoffs Inside: Jokic trascina i Nuggets in gara 1, Phila pareggia la serie

Altra notte di spettacolo nei Playoffs NBA: Nuggets avanti nella semifinale contro Portland. Philadephia pareggia la serie vs Raptors con un super Jimmy Butler

di Antonio Santarsiero, @thesaintarcher0

Si infiamma la semifinale tra Philadelphia e Toronto: i Sixers giocano una partita tosta e sbancano la Scotiabank Arena in gara 2, pareggiando la serie (1-1). Philadelphia subito avanti grazie a un primo quarto da 26-17, con gli ospiti che ampliano il loro vantaggio nella seconda frazione (51-38 all’intervallo lungo, dopo aver toccato anche il +19). Nel terzo quarto, un parziale da 22-10 porta i Raptors sul -1, ma Philadelphia reagisce con un controparziale identico (10-22), riportandosi sul +13 a metà ultimo quarto. Ultimi tentativi di rimonta nel finale: 3 triple consecutive (una di Siakam e due di Lowry) riavvicinano i padroni di casa, che però pagano gli errori dall’arco degli ultimi minuti. Prova molto consistente di Jimmy Butler: 30 punti, 11 rimbalzi e 5 assists per l’ex T-Wolves (9/22 FG, 4/10 3PT), alla sua seconda miglior prestazione stagionale nei playoffs (ne aveva fatti 36 in gara 1 contro i Nets). Butler esplorato come prima opzione offensiva da coach Brown: 22 tentativi dal campo, il doppio rispetto a Harris (11). Soli 7 tentativi dal campo per Embiid, in dubbio fino all’ultimo per uno stato influenzale: alla fine per Joel saranno 12 punti con 6 rimbalzi e 5 assists. Buono anche il contributo della panchina di Phila, soprattutto di Ennis (13+6, 4/10 FG) e Monroe (10+5, 4/7 FG). Ai Raptors non basta il solito Leonard da 35+7+6 (13/24 FG). Non male anche Siakam (21+7, 9/25 FG, 4 rubate), ma in una partita di playoffs i dettagli fanno la differenza, e i Raptors pagano il 2/14 complessivo dal campo del duo Green-Gasol e la giornata storta della second unit (soli 5 punti). Pesa anche il dominio a rimbalzo difensivo dei Sixers (44-27). Ora la serie si sposta in Pennsylvania per gara 3 e 4.

I Nuggets ci hanno preso gusto: in gara 1 di semifinale superano senza eccessivi affanni i Blazers al Pepsi Center e con questo Nikola Jokic sono autorizzati a sognare. Partita tirata nella prima metà (si va al riposo sul 58-55 Nuggets): accelerazione decisiva di Denver con un terzo quarto da 35 punti, e vantaggio gestito senza grossi problemi nel finale. Maturità e Jokic, dicevamo. Il serbo mette insieme una prestazione da 37 punti, 9 rimbalzi e 6 assists (11/18 FG, 3/5 3PT), vestendo sempre più comodamente i panni dell’uomo-franchigia. Bene anche Murray, che comincia questa semifinale di Conference con 23 punti e 8 assists (8/15 FG, +18 plus/minus); solido contributo del veterano Millsap (19+6, 7/12) e prestazione interessante anche della panchina dei Nuggets: 2/5 dall’arco per Beasley (9 punti) e ben 5 palle rubate da Mason Plumlee (6 punti e 6 rimbalzi, 2/4 FG). Per Portland una sconfitta on the road da non caricare di troppi significati: la serie è lunga e Lillard è ancora carico come al primo turno. Per Dame altri 39 punti (+6 assists), con il 57% abbondante dal campo (12/21, 4/12 3PT). Buona prestazione offensiva di Kanter (26 punti, season-high nei PO), che ha giocato nonostante il dolore alla spalla sinistra; servirà tuttavia un maggiore sforzo difensivo del frontcourt dei Blazers per arginare lo strapotere di Jokic. Bene dalla panchina l’ex Cavs Rodney Hood (17 punti, 3/4 3PT).

Ecco i risultati nel dettaglio:

Philadelphia 76ers @ Toronto Raptors 94-89 (serie 1-1) (TOR: Leonard 35, Siakam 21, Lowry 20; PHI: Butler 30+11, Ennis 13, Embiid 12)

Portland Trail Blazers @ Denver Nuggets 113-121 (serie 0-1) (DEN: Jokic 37, Murray 23, Millsap 19; POR: Lillard 39, Kanter 26, Hood 17)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy