NBA Playoffs: San Antonio spreca il match point, si va a gara -7

0
fonte : http://www.dallasnews.com

All’American Airlines Center, i Dallas Mavericks ospitano i San Antonio Spurs, con l’obiettivo di portare la serie a Gara -7.

La partita inizia con lo stesso equilibrio che ha contraddistinto le precedenti 5. Dopo 8’ circa però, con Dalembert, Marion e il classico tiro di Nowitzki, i Mavericks mettono a segno un mini break di 6-0, che permette un primo vantaggio consistente. Un Danny Green in forma strepitosa però, ne segna 4 di fila (con una tripla) e riporta San Antonio sotto di un solo possesso, aumentato poi da una penetrazione vincente di Calderon (+4). Vantaggio che sarà mantenuto fino a 32 secondi dalla fine, quando Nowitzki e i liberi di Harris portano Dallas sul vantaggio di 34-26.

Quest’oggi San Antonio ha difficoltà a far girare bene la palla e trovare tiri in ritmo, e tutto ciò si vede dai primi minuti del secondo quarto: dall’8’ al 2’ minuto circa, però, l’attacco Dallas si blocca e permette a San Antonio di mettere a segno un parziale di 16-6, che permette agli Spurs di portarsi sotto di una sola lunghezza; poi però a bloccarsi per i successivi minuti fino alla sirena sono gli Spurs, che segnano solo dalla lunetta, permettendo così ai Mavs di riportarsi sopra di 6 punti.

Si rientra dagli spogliatoi con la sensazione che coach Popovich nell’intervallo non abbia fatto solo accorgimenti tattici: Nowitzki prova a reagire, ma Duncan dall’altro lato guida i suoi al recupero e poi al sorpasso, subito riacciuffato dal tedescone. Da quel momento le due squadre si scambiano spesso il comando della gara, fino ai liberi di Splitter e la penetrazione di Diaw, che danno il massimo vantaggio della gara a San Antonio, +5. Il quarto continua con molto equilibrio e nell’ultimo minuto e mezzo nessuno segna: si va all’ultimo quarto sul risultato di 81-76 in favore di San Antonio.

L’ultimo quarto inizia con la sensazione che la terza frazione sia stata decisiva per le sorti del match e di conseguenza della serie.
Dopo i liberi di Splitter, ecco due bombe consecutive di Carter e Calderon, e un canestro di Nowitzki, che riportano Dallas sotto, subito allontanati di nuovo da due canestri e da una tripla di Parker. La partita come detto sembra scorrere tranquillamente in equilibrio fino alla fine, ma purtroppo per i tifosi di San Antonio non è così. Quando proprio non doveva accadere, ecco un nuovo black-out realizzativo da parte degli Spurs che in 4 minuti (dal 6’ al 2’ circa) segnano solo con i liberi di Ginobili; Dallas dal canto suo invece, resta costante, e con pazienza riesce a recuperare e a portarsi avanti fino al +8 del 2’59”. A quel punto, la tripla di Diaw da la scossa a Parker per cercare il recupero, fino al -1.
Negli utlimi 50 secondi però Dallas è attenta e trova i tiri giusti,che producono degli importantissimi liberi (di cui solo uno sbagliato), a fronte di nessun punto da parte di San Antonio. Nelle ultime due azioni del match, Mills e Green mettono a segno due triple, ma complici i liberi di Ellis, sono del tutto inutili a fini del risultato finale.

Partita che a tratti dava la sensazione di poter diventare spettacolare, ma che alla fine ha dato un solo verdetto: Dallas batte San Antonio 113-111, portando la serie alla decisiva gara -7. Ora i favoriti sono sicuramente i Mavericks, sia per il morale che per la condizione fisica, ma è impossibile pronosticare con certezza il risultato. Una cosa è certa però: sarà una Gara -7 spettacolare.

SAN ANTONIO: Parker 22, Splitter 19, Green 17, Duncan 16, Leonard 12, Mills 10, Diaw 9, Ginobili 6;

DALLAS MAVERICKS: Ellis 29, Nowitzki 22, Carter 13, Calderon 12, Harris 11, Blair 10, Marion 7, Dalembert 6, Crowder 3.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here