Nba recap: Bene Miami, facile per Clippers e San Antonio. Super Anthony Davis

0
bleacherreport.net

Charlotte Bobcats vs Milwaukee Bucks 101-92

Dopo una primo quarto nel quale i padroni di casa sono riusciti ad imporsi, dal secondo quarto Charlotte ha infilato il turbo. Con una serie d buoni parziali, sopratutto l’ultimo quarto, i Bobcats sono riusciti a stendere i Bucks.

Bobcats: 21 Walker, 20 Jefferson, 18 Neal

Bucks: 21 Knight, 18 Sessions, 12 Henson

Phoenix Suns vs Toronto Raptors 121-113

Partita dal grande ritmo quella in scena all’Air Canada Center. Partita sempre equilibrata con nessuna delle due squadre che è riuscita a piazzare un break decisivo. Alla fine la spuntano i Suns grazie all’ottima prova di Green e al solito bel gioco corale, mentre per Toronto non bastano Lowry e Ross.

Suns: 28 Green, 19 Dragic, 16 Mark. Morris

Raptors: 28 Lowry, 22 Ross, 20 Johnson

Houston Rockets vs Miami Heat 104-113

Il match vede le due squadre confrontarsi alla pari per buona parte della partita. Houston prova una timida fuga nel terzo periodo ma Miami con Allen resta in partita. nell’ultimo periodo sono gli Heat invece che scappano e Houston dimostra di faticare a reggere il ritmo dei padroni di casa, non riuscendo a recuperare lo svantaggio. La vittoria è così nelle mani di Lebron e compagni.

Rockets:  30 Harden, 21 Howard, 15 Baverly

Heat: 25 Allen, 24 Wade, 24 James

Boston Celtics vs New Orleans Pelicans 120-121

Nella prima metà di gara è Boston che si porta in vantaggio grazie ad un bel secondo quarto con protagonisti Green e Bradley. Nola reagisce subito, piazzando un break nel terzo quarto che permette di recuperare lo svantaggio accumulato. L’ultimo quarto è davvero combattuto; Davis realizza il tiro del momentaneo vantaggio ma con un secondo da giocare Humphries riesce a trovare il canestro del supplementare. Nell’overtime Evans guida i suoi alla vittoria, nonostante Green faccia tremare il pubblico di casa con una fila di canestri che hanno permesso a Boston di tornare a contatto.

Celtics: 39 Green, 16 Humphries, 14 Sullinger

Pelicans: 40 Davis, 26 Evans, 19 Gordon

Sacramento Kings vs Minnesota Timberwolves 102-104

Partita contraddistinta dai parziali quella in scena a Minneapolis; nessuna delle due squadre è riuscita a infilare il break decisivo così la partita si è decisa nell’ultimo quarto. I tiri liberi di Martin hanno regalato tre lunghezze di vantaggio a Minnesota ma Sacramento sbaglierà i liberi del pareggio, servendo così la vittoria ai padroni di casa.

Kings:  27 Thomas, 26 Williams, 14 Gay

Timberwolves: 31 Martin, 26 Love, 12 Rubio

Dallas Mavericks vs Oklahoma city Thunder 109-86

Grande prova di forza per Dallas che asfalta Okc, priva di Russel Westbrook. Già nella prima metà di gara i Mavs impongono il proprio ritmo e nella ripresa i Thunder non riusciranno mai a ribaltare le sorti del match. Una vittoria che a Dallas fa’ morale e regala speranze per la post season.

Mavericks:  19 Marion, 18 Carter, 17 Nowitzki

Thunder: 30 Durant, 19 Ibaka, 13 Jackson

Utah Jazz vs San Antonio Spurs 104-122

Vittoria facile per gli Spurs che, dopo una prima metà di gara già in vantaggio, hanno chiuso la partita con un bel terzo quarto.

Jazz: 28 Favors, 17 Hayward, 13 Burke

Spurs: 21 Ginobili, 18 Parker, 16 Duncan

Golden State Warriors vs Portland Trail Blazers 113-112

Possibile sfida playoff quella tra Warriors e Blazers, privi di Aldridge. Nella prima metà di gara Portland tenta la fuga con un buon secondo quarto che ha visto protagonista Batum. Golden State però non molla è torna in partita grazie ad un super quarto periodo. Klay Thompson infila la tripla del vantaggio ma Batum ha a disposizione due liberi per il sorpasso. Il francese ne segna solo uno ma riesce a prendere il rimbalzo anche se il suo tiro non trova il fondo della retina. Vince così Golden State dopo una partita combattuta ed incerta fino alla fine.

Warriors: 37 Curry, 27 Thompson, 16 Lee

Trail Blazers: 26 Lillard, 23 Batum, 14 Lopez

Cleveland Cavaliers vs Los Angeles Clippers 80-102

Vittoria facile per Paul e compagni che fin dal primo quarto impongono il proprio ritmo e costringono così Cleveland all’ennesima sconfitta. Grande prova corale dei Clippers che sfruttano a due mani la lunga panchina.

Cavaliers: 23 Deng, 15 Waiters, 14 Hawes

Clippers: 21 Griffin, 16 Paul, 15 Jordan