NBA Recap Inside: ancora LeBron, ancora Cavs; 3-0 sui Raptors e finali di conference a un passo

NBA Recap Inside: ancora LeBron, ancora Cavs; 3-0 sui Raptors e finali di conference a un passo

James segna 35 punti in 40 minuti di utilizzo e trascina i suoi alla decima vittoria consecutiva nei playoffs, considerando anche le scorse finals. A Toronto, senza Lowry, non basta un redivivo DeRozan.

di Nicolò Marchese, @@nickmarchese93

Cleveland Cavaliers @ Toronto Raptors 115-94 (28-24; 49-52; 79-77)

I Toronto Raptors reggono per tre quarti, poi si sciolgono nel quarto periodo sotto i colpi del solito, magnifico, LeBron James. I canadesi devono rinunciare a Kyle Lowry, il cui problema alla caviglia ne impedisce la mobilità adatta ad una partita del genere. Nonostante ciò, Toronto tiene botta in avvio, grazie ad un redivivo DeRozan che, dopo aver faticato nelle due partite giocate a Cleveland, ritrova ritmo nel “suo” palazzetto e crea grattacapi alla difesa dei campioni in carica. A coadiuvarlo, un positivo Valanciunas, che fa a sportellate con Thompson sotto canestro, ed un Ibaka ondivago, soggetto ad alti e bassi. Toronto ci crede, può portare a casa una gara -3 che suonerebbe come “riapertura dei giochi”. Ma questo sogno, questo piccolo idillio, finisce con l’inizio del quarto periodo. Negli ultimi 12′, i Cavs giocano da Cavs, dalla squadra da titolo quale sono. Allungano grazie ad un ottimo Korver, gestiscono e chiudono la pratica con i soliti colpi di James, accoppiati ad una difesa che, giorno dopo giorno, acquista sempre più efficienza. La differenza tra le due squadre sta nelle percentuali dall’arco: 56% per Cleveland, un orrendo 11% per Toronto. La serie è sul 3-0, le finali di conference sono vicinissime.

Cavs (3-0): James 35; Thompson 9 (12 rimbalzi); Love 16 (13 rimbalzi); Irving 16; Smith 9; Shumpert 4; Korver 14; Williams 4; Frye 3; Williams 5; Jones; Jones.

Raptors (0-3): DeRozan 37; Powell 13; Ibaka 12; Joseph 4; Valanciunas 19; Patterson; Tucker 5; Wright 2; VanVleet 2; Carroll.

MVP: Come sempre, LeBron James è il mattatore della partita. Altra prestazione scintillante, fatta di 35 punti e condita da 8 rimbalzi e 7 assist. A completare il tutto, un solidissimo 9/16 dal campo, 2/4 da tre, ma ciò che conta di più, viste le difficoltà stagionali, è il 15/16 dalla lunetta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy