NBA Recap Inside: Cleveland rimonta e vince contro Chicago, i Clippers restano “perfetti”

0
bleacherreport.com

34 + 14

LeBron James non partiva in quintetto da playmaker dal lontano 2005. L’ultima volta che lo si è visto ricoprire il ruolo di “guardia” vestiva ancora la maglia dei Miami Heat. Contro i Bulls, il “Re”, ha dimostrato ancora una volta il motivo per cui possiede il QI cestistico più alto del globo. I 34 punti messi a referto sono “nella norma”, a stupire, se proprio si vuole utilizzare questo termine desueto per lui, è la capacità di gestire ogni possesso offensivo. L’abilità con cui legge ogni movimento che si verifica sul parquet è fuori dal comune, qualcosa di mai visto, probabilmente, nella storia della Lega. I 14 assist sono solo la punta dell’iceberg, per apprezzare al meglio la bontà della sua prestazione bisogna analizzarla a 360°. La versatilità fatta giocatore di basket.

Chicago Bulls @ Cleveland Cavaliers 112-119

41

Sono i punti messi a referto da Aaron Gordon (massimo in carriera) nella vittoria dei suoi Orlando Magic sui Brooklyn Nets, il tutto condito da 14 rimbalzi. Prestazione a tutto tondo dell’ex Arizona, che tira con un incredibile 77% dal campo ed un perfetto 5/5 dalla linea del tiro da tre punti. Inizio di stagione più che positivo per lui, che si sta dimostrando mattatore dell’ottimo avvio d’annata dei Magic, capaci di vincere tre partite su quattro, tra cui quella della “Quicken Loans Arena” di Cleveland. Insomma, non solo le schiacciate, ma anche molto molto altro.

Brooklyn Nets @ Orlando Magic 121-125

17

Sono i successi consecutivi all’esordio casalingo per i Portland Trail Blazers, che hanno avuto la meglio sui New Orleans Pelicans, privi di Anthony Davis. Si tratta di un record NBA. Gran partita per CJ McCollum, autore di 23 punti, di cui 16 nell’ultimo quarto. Male, invece, Lillard, che chiude a quota 13, con un pessimo 3/18 dal campo. Agli ospiti non è bastata la super prestazione di DeMarcus Cousins, che ha messo a referto una doppia doppia da 39 punti e 13 rimbalzi.

New Orleans Pelicans @ Portland Trail Blazers 93-103

66.7%

La percentuale al tiro degli Indiana Pacers nella vittoria sul campo dei Minnesota Timberwolves. Si tratta della miglior prestazione della storia della franchigia, oltre che la migliore fatta registrare contro una squadra allenata da coach Thibodeau. Benissimo Oladipo, che chiude a quota 28 e dà il là ad un parziale mostruoso di 69-46 nel secondo tempo che chiude i giochi a regala il successo ai suoi. Da menzionare anche i 21 punti di Cory Joseph in uscita dalla panchina. Male Minnesota che, in contumacia Jimmy Butler, si appiglia al solo Karl-Anthony Towns, per lui prestazione da 28 punti. Malissimo Wiggins, che segna solo 7 punti, con un pessimo 3/9 dal campo.

Indiana Pacers @ Minnesota Timberwolves 130-107

Ecco gli altri risultati della notte:

New York Knicks @ Boston Celtics 89-110

Utah Jazz @ Los Angeles Clippers 84-102

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here