NBA Recap Inside: gli Warriors si svegliano nel 4° periodo, Portland KO

NBA Recap Inside: gli Warriors si svegliano nel 4° periodo, Portland KO

Nella prima sfida tra Warriors e Blazers a spuntarla sono i padroni di casa che, trascinati da un Draymond Green in forma smagliante tanto da sfiorare la tripla-doppia, sono riusciti ad avere la meglio su Lillard&Co. La seconda gara tra le due squadre si giocherà ora nella notte tra mercoledì e giovedì.

di Elia Trevisan, @EliaTrevisan5

Gara 1 (serie 0-1)

 

Portland Trail Blazers @ Golden State Warriors 109-121 (27-31;29-25; 32-32)

La prima sfida della serie tra Warriors e Blazers si chiude con un tiratissimo 121 a 109 per i biancoblu. Alla Oracle Arena va in scena una partita davvero entusiasmante. I padroni di casa iniziano il match con il piglio giusto, salvo poi perdersi verso la metà del primo quarto. Troppa supponenza forse o troppa fiducia nei propri mezzi portano gli Warriors a giocare una pallacanestro diversa e peggiore rispetto a quella che i ragazzi di Steve Kerr ci hanno abituati a vedere. Portland risponde colpo su colpo e non lascia mai scappare degli imprecisi Warriors. Infatti, Curry e Thompson sbagliano molti tiri e perdono qualche pallone di troppo, Durant arriva a quota 16 punti all’intervallo, mentre Green è forse il giocatore più continuo di Golden State, capace di grandi cose da una parte e dall’altra del campo. Nelle fila di Portland, Lillard e McCollum sono (come da pronostico) i trascinatori, dietro di loro il vuoto. Per il n°0 sono 21, mentre per il suo gemello sono 27 al termine del secondo quarto, con le squadre che vanno negli spogliatoi sul punteggio di 56 pari.
Nel terzo parziale gli Warriors provano la fuga portandosi anche sul +7 grazie alle folate di Curry e all’energia di Javale Mcgee, che garantisce grande verticalità in fase offensiva e capacità di difendere il ferro nella propria metà campo. Tuttavia i Trail Blazers non demordono e, sempre con i soliti Lillard e McCollum, restano aggrappati alla partita. Si arriva dunque all’ultimo quarto sul punteggio di 88 pari e gli Warriors danno lo scossone decisivo alla partita portandosi sul +13 grazie a Ian Clark e alla difesa che sale di tono. Finisce così,  a  per i Golden State Warriors.

 

MVP: Nonostante Curry e Durant ne abbiano messi parecchi, nonostante Mcgee e Clark abbiano cambiato la partita dalla panchina, l’MVP della partita non può che essere Draymond Green. Tripla-doppia quasi raggiunta: 19 punti, 12 rimbalzi e 9 assist, in più 3 palle rubate e 5 stoppate di cui due clamorose nel secondo tempo. E’ lui il leader difensivo della squadra e quando sale di tono gli Warriors ammazzano la partita.

Warriors: Thompson 15, McCaw, Iguodala, Curry 29, Green 19 (12 rimbalzi), Durant 32 (10 rimbalzi), Pachulia 4, Clark 12, Livingston 2, West, McGee 6, McAdoo,

Blazers: Lillard 34, Harkless 11, McCollum 41, Vonleh 2, Leonard, Aminu, Turner 12 (10 rimbalzi), Crabbe 3, Napier 3, Connaughton 3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy