NBA Recap Inside: Harden batte Lebron, Pacers e Sixers di prepotenza

Il recap delle gare domenicali notturne

di Fabrizio Martini

Le partite clou

yahoosports.com

Miami Heat @ Indiana Pacers 98-102 (22-32, 53-60, 75-83)

Sedici giornate per capire se quella di Indiana sarà una stagione da buttare o meno.
George riesce, con 28 punti e 10 rimbalzi, a trascinare i Pacers ad una importantissima vittoria contro Miami, reduce di ben 21 vittorie in 25 match, commenterà a fine partita: “Avevamo bisogno di questa vittoria, abbiamo bisogno di tutte le vittorie possibili”.
L’apporto di Paul George è stato fondamentale, ancora una volta, per i Pacers che hanno saputo pero’ trovare punti pesanti con Teague e Turner in un quarto quarto non eccezionale per il fenomeno col numero 24. Con due minuti da giocare ed il risultato fissato sul 97-96 il “piccolo” Jeff ha strappato una fondamentale stoppata a Whiteside, autore comunque di una prestazione da incorniciare da 26 punti e 21 rimbalzi; seguiranno due importantissimi punti di Turner per mettere il sigillo finale.

Heat (32-35): McGruder 4, Babbitt, Whiteside 26 (21 rimbalzi), Waiters 20, Richardson 9, J.Johnson 14, Ellington 19, T.Johnson 2, Reed 4, White
Pacers (34-32): Young 13, George 28 (10 rimbalzi), Turner 15, Miles 8, Teague 12, Stuckey 9, Ellis 6, Christmas 7, Robinson III 4, Allen

MVP: Paul George nonostante un quarto quarto non memorabile continua ad essere l’anima di questa squadra: 28 punti, 10 rimbalzi 100% dai liberi in 37 min.

houstoncronicle.com

Cleveland Cavaliers @ Houston Rockets 112-117 (26-33, 67-58, 86-90)

OKC, Grizzlies e Nuggets stanno contentendosi il sesto posto ad Ovest per evitare Spurs e GSW ma se Houston gioca come questa sera dovranno puntare ancora più in alto.
James Harden “need we say more?” (“dobbiamo dire altro?”) direbbero in USA: il barba ha saputo ancora una volta trascinare i suoi ad una vittoria incredibile, questa volta contro una contender; sedicesima tripla doppia stagionale (sarebbe primo in una qualsiasi altra stagione senza RW) e trentunesimo TRENTUNESIMO match da oltre 30 punti.
Nei minuti finali fondamentali i due punti di Nene dopo aver rubato palla su passaggio sbagliato del James con la L: successivamente alla tripla di Beverley risponderà Irving ma sarà il libero di Harden a chiudere ogni speranza di rimonta.
Per gli ospiti brillano Lebron con 30 punti ed Irving a quota 28: brutte notizie per i campioni in carica che trovano la quarta sconfitta di cinque gare con Irving in campo.
Vera chiave di lettura del match l’intensità portata dai Rockets: riusciranno infatti a prendere ben 20 rimbalzi offensivi a discapito dei soli 4 agguantati dai Cavaliers.

Cavaliers(43-22): Jefferson 16, James 30, Thompson 8, Irving 28, Shumpert 7, Williams 5, Frye 8, Williams 8, Smith 2.
Rockets(46-21): Anderson 17, Ariza 12, Capela 8 (11 rimbalzi), Beverley 13, Harden 38 (10 rimbalzi, 11 assist), Dekker, Hilario 12, Gordon 13, Williams 5.

MVP: James Harden 38 punti, 10 rimbalzi, 11 assist, 8-12 ai liberi con sole 4 palle perse (poche considerando la mole di palloni toccati in 40 min): “Barba out”.

csnphilly.com

Philadelphia 76ers @ Los Angeles Lakers 118-116 (32-27, 65-65, 93-85)

I 76ers hanno vinto la battaglia ma vinceranno la guerra?
Nella sfida meno avvincente della serata Lakers e 76ers si contendono una partita all’inverso: nella folle corsa al peggior record esce vincitrice Philadelphia che trova nel rookie Dario Saric ben 29 punti.
Per i padroni di casa brilla invece Clarkson con 30 punti e 8 assist partendo dalla panca: riesce anche a portare i suoi sul +1 con 1:12 da giocare, sarà tuttavia McConnell a segnare e ristabilire le “gerarchie”. Sull’ultima azione per i padroni di casa D’Angelo Russell spreca malamente il possesso violando i 24 secondi. Consiglio una qualche forma di highlight: le palle perse malamente son molte e disparate.

76ers(24-42): Saric 29, Okafor 23, McConnell 6, Henderson 9, Luwawu-Cabarrot 18, Long 6, Holmes 10, Rodriguez 3, Anderson 8, Stauskas 6.
Lakers(20-46): Randle 21 (12 rimbalzi), Ingram 12, Zubac 10, Nwaba 6, Russell 11, Nance Jr 8, Brewer 4, Black 6, Clarkson 30, Ennis 8.

MVP: il giovane Dario Saric impatta più che positivamente allo Staples Center con un career high da 29 punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy