NBA Recap Inside: Harden e Russell nella storia, ancora ventello del Gallo

NBA Recap Inside: Harden e Russell nella storia, ancora ventello del Gallo

Il riassunto delle sei gare disputate stanotte.

di La Redazione

L’ultima tripla doppia di Redick è stata alla high school, poi college e 761 gare NBA senza quel record: oggi ci è andato vicinissimo (27-10-8) con 7 triple è bastato per guidare i suoi Sixers su Charlotte. Harris l’ha decisa con un rimbalzo offensivo, un assist per la tripla di Ennis e 3/4 ai liberi che hanno chiuso il match dopo l’errore di Lamb.

Mai nessuno aveva segnato almeno 30 punti contro ogni squadra NBA nella stessa stagione: ce l’ha fatta James Harden con i 31 punti (con 8 rimbalzi e 10 assist) nella vittoria contro gli Hawks. Partita mai in discussione e il +15 ad inizio quarto periodo ha di fatto chiuso la contesa: 19 triple per Houston, due giorni dopo averne segnate 21 con Minnesota.

30+10 di Middleton, 28 di Lopez e 23 di Mirotic sopperiscono all’assenza di Antetokounmpo per un’altra vittoria dei Bucks, stavolta contro dei Lakers senza LeBron (35 di Caldwell-Pope) ed in caduta libera con nove sconfitte nelle ultime dieci.

Assurda partita a Sacramento, dove i Kings combinano la frittata e di fatto alzano bandiera bianca nella corsa ai Playoffs. Per i Nets 28 punti di svantaggio nel terzo quarto, ancora 25 ad inizio quarto periodo: si sveglia D’Angelo Russell che segna 27 punti dei suoi 44 (career high) proprio nell’ultimo quarto, nuovo record stagionale NBA, e di cui ben 16 consecutivi. Oggi ha anche fatto segnare il nuovo record di franchigia per triple segnate in stagione, ben 202. Il canestro della vittoria lo ha segnato, però, Hollis-Jefferson con un lay-up sul suono della sirena: è la rimonta più grande nella storia dei Nets.

Golden State si prende il primo posto a Ovest con la vittoria a Minneapolis dopo essere partiti sotto 22-9 a pochi minuti dalla palla a due. Curry segna 22 dei suoi 36 punti nel terzo quarto, tutti gli Warriors assistono 39 dei 44 canestri segnati e la ventesima vittoria esterna delle ultime 25 è cosa fatta. Dietro a Curry e ai 28 di Thompson ci sono i 18 di un ottimo Jerebko in uscita dalla panca, inutile il 26+21 di Towns. Curry supera ancora una volta le 300 triple stagionali e lo fa insieme a Harden: è la prima volta che due giocatori nella stessa stagione segnano almeno 300 triple.

Erano cinque anni che i Clippers non battevano Indiana in casa. Partita molto equilibrata con altri 24 di Gallinari, ma decisa nel finale da Beverley che sfrutta due scivoloni di Bogdanovic prima per segnare il +5 a 33″ dal termine e poi per recuperare palla in difesa. Clippers ormai praticamente certi dei Playoffs, ma vogliono continuare a vincere per evitare di finire ottavi e trovarsi subito gli Warriors (per ora primi, ma con poco margine sui Nuggets) al primo turno. Sono a solo 0.5 partite dal quinto posto e -2 dal quarto attualmente occupato da Portland.

I risultati.

Philadelphia 76ers @ Charlotte Hornets 118-114

Houston Rockets @ Atlanta Hawks 121-105

Los Angeles Lakers @ Milwaukee Bucks 101-115

Golden State Warriors @ Minnesota Timberwolves 117-107

Brooklyn Nets @ Sacramento Kings 123-121

Indiana Pacers @ Los Angeles Clippers 109-115

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy