NBA Recap Inside: i Cavaliers portano a casa gara 1 contro Indiana

NBA Recap Inside: i Cavaliers portano a casa gara 1 contro Indiana

LeBron James porta i suoi Cleveland Cavaliers a vincere la prima partita dei playoffs contro gli Indiana Pacers.

di Gabriel Marciano

Gara 1 di quarti di finale ad est alla Quicken Loans Arena di Cleveland, i padroni di casa portano a casa la vittoria contro gli indiana Pacers in una partita più insidiosa del previsto, a causa di una difesa mai del tutto convincente. La marcia in più è data dal solito LeBron James che chiude in doppia doppia. Tra i Pacers, George gioca una buona partita ma non è abbastanza incisivo nel finale.

Indiana Pacers @ Cleveland Cavaliers 108-109 (29-34; 59-66; 84-92)

Partenza alla pari, meriro di Love con 10 punti nei primi 6 minuti e di una difesa sempre molto carente per Cleveland. Sul 18 pari Teague sbaglia un facile arresto e tiro dal palleggio, il rimbalzo va a George che si palleggia sul piede, ma a Lue non va assolutamente bene il gioco troppo lascio dei suoi Cavs e chiama il primo timeout della partita. LeBron gioca per i compagni e, anche senza segnare, è la vera spina nel fianco per la difesa dei Pacers. Irving e Love invece, le due migliori frecce del suo arco, attaccano come meglio sanno fare e chiudono il primo quarto con 18 punti in due. Tristan Thompson fa il solito lavoro sporco andando a rimbalzo, con 6 punti e 5 rimbalzi (di cui 3 offensivi). Anche per i Pacers però l’interpretazione difensiva non è quella giusta, perché se la squadra di coach Nate McMillan vuole provare a competere nella serie non può permettersi di giocare partite ai 120 punti. I ritmi non cambiano, i Cavs ingranano e a metà del secondo quarto con l’alley oop Irving-James trovano il massimo vantaggio sul +8 a quota 46-54. Indiana fatica a rientrare nonostante i 16 punti di Paul George e le due squadre rallentano un po’. A fine secondo quarto LeBron segna il suo quattordicesimo punto col fallo ma sbaglia il libero e le le squadre vanno negli spogliatoi sul 59-66.
Paul George fa la voce grossa e dopo 4′ nella seconda metà di gara trova il -3 con il suo venticinquesimo punto.
Irving e James alzano il livello è Frye punisce la difesa dei gialloblu dalla distanza, così Cleveland supera la doppia cifra di vantaggio andando sull’80-92. George si riposa per l’ultimo quarto mentre Seraphin e Stephenson riaccorciano e il terzo periodo termina 84-92.
Il tema della partita è però la difesa assolutamente non a livello di una serie di playoffs: entrambe le squadre non danno cetto il loro meglio e Indiana sfrutta il blackout offensivo della squadra del lago Erie, accorciando fino al -6 grazie ai 14 punti di un discreto Lance Stephenson. Cleveland scollina quota 100 con la penetrazione a segno di LeBron James e poi allunga con Frye che sfruttando un ottima circolazione di palla segna da 3 per il 94-103 a 6′ dal termine. Indiana torna ad ingranare le marce e torna a contatto, andando a -2 nel giro di un minuto e mezzo con le penetrazioni di George che scarica prima per il tiro dalla lunga di Teague e poi per il sottomano di Miles Turner (settimo assist di Paul George e 101-103 a 4 minuti dalla sirena finale). Tyronn Lue sente puzza di supplementari e chiama timeout cercando di non ripetere l’esperienza stancante dei due overtime contro i Pacers il 2 aprile, l’inizio del periodo negativo della squadra.
La musica non cambia ed è assordante per i Cavs: Indiana trova il primo sorpasso dal primo quarto con la tripla di Teague. Cleveland si affida quindi alle sue stelle, LeBron spazza via la difesa avversaria e va a schiacciare in penetrazione; nell’azione dopo Irving segna il jumper e immediatamente ruba palla a Teague, Smith subisce fallo e segna un tiro libero per il +3 a due minuti dal termine. LeBron fa altrettanto e allunga a due possessi di vantaggio, poi Irving ruba un’altra palla ma si fa stoppare e poi non riesce a controllare il passaggio di Smith, Cleveland è avanti 105-109 mentre si entra nell’ultimo minuto. George segna dalla lunga e mette un solo punto di distacco. Dall’altra invece James sbaglia la tripla della salvezza e Indiana chiama timeout a 20 secondi dalla fine. Sull’ultimo possesso Paul George viene raddoppiato e la palla va a C.J. Miles, che però sbaglia il tiro della vittoria.

Pacers: George 29, Teague 15, Young 8, Turner 11, Ellis 11, Stephenson 16, Seraphin 8, Miles 5, Brooks 5, Allen. / All. Nate McMillan
Cavaliers: James 32 (13 assist), Irving 23, Smith 6, Love 17, Thompson 8 (13 rimbalzi), Jefferson 5, Frye 11, Korver 2, Williams 5.

MVP : LeBron James, leader maximo della squadra, parte giocando per i suoi compagni e continua a farlo per tutta la partita, distribuendo 13 assist, ma poi si mette anche in proprio, segnando 32 punti e portando Cleveland a vincere gara 1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy