NBA Recap Inside: I Wizards chiudono la serie 4-2 alla Philips Arena

NBA Recap Inside: I Wizards chiudono la serie 4-2 alla Philips Arena

John Wall e Bradley Beal trascinano ancora una volta i capitolini alla vittoria e conquistano la semifinale di Conference. Ora se la vedranno con i Boston Celtics.

di Marco Lacava

Washington Wizards @ Atlanta Hawks 115-99 (30-23, 65-46, 89-82)

serie chiusa, 4-2 Washington Wizards

Nella sesta partita della serie, a differenza di quanto era successo nei primi due match giocati ad Atlanta, agli Hawks non bastano il campo amico e il pubblico a favore per portare a casa la partita. Al contrario, l’incontro è stato dominato per buona parte della sua durata dagli Wizards e soprattutto dalla coppia Wall&Beal da 73 punti, circa il 65% dal campo ciascuno e solo un errore per entrambi alla lunetta. Primo tempo vede i capitolini padroni e in vantaggio di quasi venti punti sugli avversari. Al ritorno sul parquet i padroni di casa sembrano decisi a ribaltare il match e prolungare la serie di qualche altro giorno. Inizialmente pare che ci possano riuscire, infatti gli Hawks si portano a meno sette alla fine del terzo quarto e addirittura a meno tre all’inizio del quarto. Proprio quando il tabellino segna 93-90, Wall decide di accendersi e chiudere la partita. Otto minuti e mezzo sul coronometro. Turnover Beal, Schroder riparte in campo aperto, prova un running layup shot ma viene stoppato dal numero 2 dei Wizards, che immediatamente sprinta in direzione opposta e chiude con un layup shot. Da qui, negli ultimi 8 minuti di incontro, è un monologo John Wall con 15 punti e 2 assist, ma soprattutto “Bye Bye” Atlanta e serie chiusa (meritatamente).

Wizards: Wall 42 (8 assist), Morris 17 (8 rimbalzi), Beal 31, Porter Jr. 8 (8 rimbalzi), Gortat 2, Bogdanovic 10, Oubre Jr. 5, Jennings, Smith, Satoransky, McClellan, Ochefu.

Hawks: Millsap 31 (10 rimbalzi) Hardaway Jr. 13, Schroder 26 (10 assist), Prince 4, Howard 9, Bazemore 9, Calderon 6, Muscala, Ilyasova 1, Dunleavy.

MVP: John Wall. Con 42 puniti, 1 rimbalzo, 8 assist, 4 palle rubate, 2 stoppate, 16/25 dal campo, 9/10 dalla lunetta e soprattutto gli ultimi otto minuti, il #2 degli Wizards ha preso in groppa i suoi compagni e li ha portati in semifinale di Conference, aiutato dal fedele scudiero Beal.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy