NBA Recap Inside. Miami vince la serie. OKC pareggia. Allungano Lakers e Bucks

NBA Recap Inside. Miami vince la serie. OKC pareggia. Allungano Lakers e Bucks

In archivio anche gara-4 del primo turno Playoff. Ecco il riassunto delle gare del lunedì notte.

di Alessandro Elia

Gara-4 del primo turno playoff manda in seminale di Conference anche Miami. A Est gli Heat rifilano lo sweep ai Pacers e si mettono alla finestra aspettando chi la spunterà tra Milwaukee e Magic con i Bucks che allungano sul 3-1. Maggiore incertezza a Ovest dove Oklahoma City ha pareggiato i conti con Houston, mentre i Lakers sembrano aver trovato la giusta via e sono sul 3-1 contro Portland.

Dopo un primo tempo livellato, i Milwaukee Bucks scoprono maggiore fluidità nella ripresa e stendono gli Orlando Magic prendendosi il 3-1 nella serie. A livello statistico ancora decisivo Giannis Antetokounmpo ma nell’economia vera della partita a spezzare gli equilibrio è Kris Middleton. Fino a quel momento in ombra (come del resto finora nei playoff) il nr.22 dei Buck firma il parziale che lancia la squadra di Budenholzer. Dall’89-83, dopo 2′ minuti del terzo quarto, i Bucks passano sul 105-92 con Middleton autore 13 punti. Alla fine il tabellino dice che per Antetokounmpo c’è la 4a doppia-doppia nella serie (con 14/21 dal campo). Il greco è il primo giocatore nella storia ad aprire i playoff con 4 double-double con almeno 25 punti, 10 rimbalzi a cui  aggiunge anche 5 assist. Orlando crolla nella ripresa, non sono sufficienti Fultz e Vucevic a ottimi livelli.

Sotto 0-2 nella serie sembrava tutto facile per gli Houston Rockets. Ma OKC riemerge e, dopo la tiratissima gara-3, si porta a casa game-4 al termine di una partita altrettanto equilibrata che rimette tutto in gioco. Ai texani non serve James Harden da 32 punti e 15 assist, e ben 6 uomini in doppia cifra. I Thunder sono guidati dal duo SchroderPaul capaci di mettere alle corde la squadra di Mike D’Antoni. Decisiva la tripla del +3 segnata dal tedesco a 35″ e nata da una palla recuperata di Danilo Gallinari. Per Gallo serata in ombra e chiusa con 9 punti tirando con cifre al di sotto del suo standard (3/10 dal campo, 1/3 da tre punti) ma il gesto difensivo nel momento decisivo della partita cancella una prestazione non altezza delle ultime uscite. Per Schroder i 30 punti realizzati (10/16 dal campo) risultano essere il massimo in carriera nei playoff. Ora mercoledi si torna in campo con i Rockets che sperano di poter disporre finalmente di Russell Westbrook, rimasto in panchina con la maglia nr.8 in onore di Kobe Bryant anche nella 4a sfida di questa avvincente serie.

I Miami Heat cancellano in quattro partite gli Indiana Pacers che per il 5°anno consecutivo escono al primo turno dei playoff (5°team nella storia della NBA a entrare in questa singolare pagina dei record) Gli Heat per la prima volta dal 2016 superano l’ostacolo del first round. Il dominio di Miami a rimbalzo è la chiave del match insieme ai 23 punti di Goran Dragic che è sempre andato oltre i 20 punti realizzati nella serie. Tyler Herro ne mette 16, due in più di Bam Adebayo che cattura anche 19 rimbalzi centrando la 3a doppia-doppia nelle quattro partite contro Indiana. Il tutto con un Jimmy Butler limitato da un problema a una spalla (23′ minuti in campo) che però non ha inciso sull’esito della partita. Miami ha trovato 38 punti dalla panchina cosa che Indiana non ha fatto (appena 3 con la sola tripla di McDermott). I Pacers hanno alla fine tre uomini sopra i 20 punti. Su tutti Oladipo con 25, 8 rimbalzi, 5 assist e 5 recuperi, ma non basta per evitare per il quinto anno di fila l’eliminazione al primo turno di postseason.

I Lakers onorano al meglio il 24/8 in memoria di Kobe Bryant. Maglia speciale dedicata al Mamba e a Gigi, e netta vittoria contro Portland che vale il 3-1 nella serie e più di una ipoteca per il passaggio del turno. Già nel primo quarto LA fa vedere ottime cose segnando 43 punti con tanto di 24-8 iniziale. Primo tempo chiuso con 80 punti con Portland che mai aveva subito un passivo del genere in questa stagione. I Lakers toccano anche il +38 e gestiscono senza problemi fino al 135-115 finale.  Lebron James segna 30 punti con l’83% al tiro. Era dal 2010 (Kobe Bryant contro Phoenix) che un giocatore dei Lakers non riusciva a centrare due doppie-doppie consecutive ai 30 punti (30-10 in gara-4 che segue il 38-12 di gara-3). Problemi fisici alla schiena hanno limitato Anthony Davis (18 punti e 8 rimbalzi), così come Damian Lillard che nel terzo periodo ha lasciato il parquet per un dolore al ginocchio destro. Il migliore per Portland è stato Nurkic, CJ Collum realizza 18 punti, 16 con 1/6 da tre per Melo.

MILWAUKEE BUCKS-ORLANDO MAGIC 121-106 (serie 3-1)
MIL: G.Antetokounmpo 31pts-15reb, K.Middleton 21pts-10reb, B.Lopez 10, W.Matthews 12, K.Korver 12
ORL: M.Fultz 15, E.Fournier 12, G.Clarke 12, T.Ross 10

HOUSTON ROCKETS-OKLAHOMA CITY THUNDER 114-117 (serie 2-2)
HOU: J.Harden 32pts-15ast, E.Gordon 23, D.House 21, R.Covington 14, PJ Tucker 11pts-11reb, J.Green 10
OKC: D.Schroder 30, C.Paul 26, S.Gilgeous-Alexander 18pts-12reb, S.Adams 12, D.Gallinari 9

INDIANA PACERS-MIAMI HEAT 87-99 (Miami vince la serie 4-0)
IND: V.Oladipo 25, M.Turner 22, TJ Warren 21, M.Brogdon 13
MIA: G.Dragic 23, B.Adebayo 14pts-18reb, T.Herro 16, K.Olynik 12, J.Crowder 10

LOS ANGELES LAKERS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 135-115 (serie 3-1)
LAL: L.James 30pts-10ast, K.Caldwell-Pope 22, W.Kuzma 18, A.Davis 18, D.Green 14, D.Howard 13
POR: J.Nurkic 20-10reb, CJ McCollum 18, C.Anthony 16, G.Trent Jr 13, D.Lillard 11, H.Whiteside 11, M.Hezonja 11, W.Gabriel 10

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy